UnoScacchista, MillePost!

Oggi è un giorno speciale per noi di UnoScacchista: questo è il post numero 1000! Un traguardo simbolico, certo, ma che, con il suo passaggio alla quarta cifra, rappresenta una misura concreta di quello che il gruppo di autori che si è venuto formando attorno a UnoScacchista ha raggiunto. E lo ha fatto in soli 2 anni e mezzo!

Per questa occasione speciale abbiamo pensato di chiamare “sul palcoscenico” alcuni dei nostri autori, chiedendo di scrivere poche righe e di scegliere uno dei loro post da riproporre ai nuovi ed ai vecchi lettori. Qualcosa che forse è andato perso nell’enorme numero di scritti che si è susseguito sulla bacheca virtuale di UnoScacchista e che merita di essere riassaporato.

A voi tutti che ci leggete da ogni parte del mondo, grazie. Davvero. A noi piace scrivere e raccontare, ma se non ci fosse chi legge… a cosa servirebbe un blog? Sappiamo che sempre più appassionati apprezzano quello che scriviamo; questo ci fa piacere, ma non ci saremmo mai aspettati l’esplosione di contatti durante il mondiale di Londra. Un grazie speciale, quindi, a chi ci ha conosciuto solo di recente: tornate a trovarci perché anche senza Carlsen e Caruana gli scacchi sono comunque belli, interessanti, divertenti… aggiungete pure voi l’aggettivo che preferite. Se vi va, lasciate un messaggio in fondo a questo post e partecipate alla nostra festa.

Buona lettura e buon divertimento.

UnoScacchista – Uberto Delprato

1000 post in 918 giorni, dal primo di giugno 2016 ad oggi, 5 dicembre 2018. Quasi non ci credo. Quando Riccardo mi convinse a mettere su un blog, lui che non sapeva forse neanche come si potesse fare, pensai sarebbe stato un divertimento passeggero. Qualcosa che sarebbe durato lo spazio di veder asciugarsi la mia vena di narratore e commentatore. Invece… eccomi qua a stringere in un abbraccio virtuale tutti i miei compagni di viaggio e tutti i lettori che dall’Italia e dall’estero ci seguono regolarmente. Grazie di cuore.

Carlsen: il Maestro delle transizioni (21 febbraio 2018)

Riccardo Moneta

Mi dite che quello di oggi è l’articolo n. 1000 del Blog? Così presto? Non l’avrei mai immaginato dopo appena due anni e mezzo! Un applauso a Uberto, che ha ideato e perfezionato al meglio “UnoScacchista” (caricandosi un onere enorme), al mio “ispiratore” Roberto che ci ha creduto, a Claudio col quale condivisi le pagine de “I luoghi degli scacchi”, e ai tanti collaboratori e lettori che, incredibilmente da ogni continente, ci seguono ed incoraggiano. Ho ritrovato amici che non sentivo o vedevo dai lontani tempi di “Zeitnot” (come Sergio e Adolivio) e ne ho conosciuti di nuovi. Questo è stato il regalo più grande ed è ciò che soprattutto mi spinge a continuare a scrivere, un’attività che con gli anni sento sempre più piacevole in quanto, come diceva Emilio Salgàri, “scrivere è un po’ come viaggiare, ma senza la seccatura dei bagagli!”. Grazie a tutti.

Venezia salvata dagli scacchi (18 gennaio 2018)

Roberto Cassano

Mille come ‘Le Mille e una Notte’, il numero delle storie raccontate ogni sera da Shahrazād per avere salva la vita.
Mille, come quelli partiti il 5 maggio 1860 da Quarto insieme a Garibaldi, ma anche come i ‘Mille splendidi soli’ di Khaled Hosseini, ‘Le mille luci del mattino’ di Clara Sánchez e i ‘Mille anni di piacere’ di Nakagami Kenji…
Mille come ‘Mille lire al mese’, quella vecchia canzone del 1939 scritta da Natalino Otto il cui ritornello fa così: ‘Se potessi avere mille lire al mese, senza esagerare, sarei certo di trovare tutta la felicità.
Giocando con la famosa terzina del sommo poeta nella quale sono citati gli scacchi, auguro a ‘Uno Scacchista’ ed a tutti i suoi autori ‘che’l numero dei suoi lettori più che ‘l doppiar de li scacchi s’immilla’ !

Quattro antichi pezzi in osso (6 novembre 2017)

Sergio Mariotti

Sono felice ed orgoglioso di essere un collaboratore del blog UnoScacchista, che ha raggiunto i 1000 post e al quale io auguro di raggiungerne 100.000. Un particolare saluto a coloro che lo hanno reso operativo e famoso per gli scacchisti di tutto il mondo, Uberto Delprato e Riccardo Moneta. Complimenti ed auguri!!

Stranezze in apertura/1 (15 giugno 2018)

Adolivio Capece

Numero mille! C’è sempre una certa emozione nell’arrivare a un simile traguardo: io l’ho provata per esempio quando ho giocato la mia partita numero 1000 di torneo a tempo lungo.  Per un blog come ‘Uno Scacchista’ arrivare al post numero 1000 ha sicuramente molti significati, ma credo che il principale sia la dimostrazione dell’affetto dei Lettori e il gradimento per la fatica e l’impegno di tutti coloro che vi collaborano.

La bandiera a scacchi e la scacchiera (19 settembre 2018)

Marco Bonavoglia

Per il millesimo post da un problemista, enigmista, eterodosso quale sono che cosa c’è di meglio se non un bel giro di Cavallo su una scacchiera di 1000 caselle (40 x 25)? Vorrei poter dire di averlo creato io, ma chi ci crederebbe? Oggi si possono creare in automatico e online (http://www.gilith.com/).

In viaggio fra gli alieni: il problemista (7 luglio 2017)

Sabine Sieke

1000 = M for M-ille or  M-ultiple…?

1000 = X x X x X the signature of Multiple Scacchisti with
M = 1000 Chess posts
M = 1000 Daily sparkling chess news and chess traditions
M = 1000 chessy ideas and dreams
M = 1000 pending readers longing for more… Mille/Multiple posts!”

1000 = M per M-ille or  M-olteplici…?

1000 = X x X x X la firma di  MoltepliciScacchisti con
M = 1000 Post di scacchi
M = 1000 notizie frizzanti e storie scacchistiche ogni giorno
M = 1000 idee e sogni “scaccosi”
M = 1000 lettori in attesa di ancora … Mille/Molteplici post!

Not Smart Enough?! – preamble/preambolo (13 ottobre 2017)

Mrs P.

1000: un numero “tondo tondo”. Tante se ne potrebbero dire e tanto si potrebbe fantasticare, teorizzare, argomentare, disquisire, vagheggiare, scherzare, provare, analizzare, realizzare sulle magiche 64 caselle. Tanti gli scrittori e i poeti che ne hanno narrato nelle loro opere, gli artisti che le hanno ritratte nei loro quadri o fotografie, gli stilisti che alla scacchiera si sono ispirati, le opere teatrali che l’hanno portata in scena. E con l’amore per quest’ultima arte nel cuore, sono contenta di aver dato il mio piccolo, piccolissimo contribuito al raggiungimento del traguardo del millesimo post di “UnoScacchista”.

Il mio “Esercizio di stile” (7 settembre 2018)

Antonio Monteleone

Mille e non più Mille!” Nell’Anno Mille D.C. si paventava la fine del mondo e si ebbe invece la rinascita, nel XIX secolo ci fu la spedizione dei Mille che contribuì in maniera decisa alla liberazione dell’Italia, nel XX secolo si disputarono le gare della “Mille Miglia” seguita da migliaia di appassionati e nel XXI secolo? Ecco apparire il post numero mille di UnoScacchista!! E poi via, verso il post numero duemila…. ed oltre!

Londra 1983 (18 luglio 2018)

Topatsius

Tūkstantis? Cosa volete che siano mille post per un ricercatore di combinazioni, specialmente sbagliate, come me? Ne ho viste talmente tante nella mia lunga carriera scacchistica che chiedo alla redazione di non disturbarmi con richieste prima del post dešimt tūkstančių. Grazie.
Scherzo da katė, amici! Bravi, bravissimi. Continuate così,  ché ho molte partite ancora da raccontare.

Tal & Fischer in Bled 1961 (24 luglio 2018)


That’s all folks! (for now)

10 thoughts on “UnoScacchista, MillePost!

Add yours

  1. Grazie ad UnoScacchista che mi ha aiutato e mi aiuta a superare questa fase difficile della mia vita (qualcuno di voi sa della malattia)
    Gli scacchi sono sempre stati e lo saranno, il mio compagno di viaggio, la mia dolce metà, quella parte di me imprescindibile ……
    Grazie per questi 1000 blog scivolati velocemente e avidamente letti da un appassionato vero!!
    Grazie a tutti voi ……

  2. Sempre bello leggere il vostro blog, con articoli e curiosita’ sempre interessanti da leggere. Complimenti

    1. Daniel, se davvero ti piace il Blog non potrai assolutamente perderti l’articolo che uscirà dopodomani …..

  3. lascia pur gli alati versi al bardo
    che ai felini ci pensa riccardo….

    ti seguo sempre (ancorchè in silenzio)
    complimenti vivi, no vivissimi, anzi vivissimissimi !!!!
    dal tuo anagramma (you understand) ciao

  4. Nazario!! Grazie …. e io sono naturalmente molto contento, anzi contentissimissimo, di risentirti! Ciao!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by WordPress.com.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: