Uno Scacchista

Annotazioni, Spigolature, Punti di vista e altro da un appassionato di cose scacchistiche

Scaccobollo – 1973: Olanda, un calcio bellissimo

3 min read

(Roberto C.)
A partire dall’11 giugno si sono giocate le partite degli Europei di calcio 2020 spostati, a causa della pandemia, al 2021 e l’Italia si è qualificata per la Finale di domenica prossima contro l’Inghilterra. Nel presentare un francobollo emesso dalle poste olandesi, fare un breve cenno per ricordare una squadra dal gioco bellissimo, secondo me non guasta.

Poco più di mezzo secolo fa, verso la fine degli anni Sessanta del Novecento, nella piccola terra dei tulipani nasceva il calcio totale (totaalvoetbal in olandese) rappresentato magistralmente da Ajax e Feyenoord.

L’Ajax, squadra di Amsterdam, con il fuoriclasse olandese Johann Cruijff, tre volte pallone d’oro, icona del calcio totale insieme a Neeskens, Krol, Hann, Rep e Feyenoord, squadra di Rotterdam, con Rijsbergen, van Hanegem, Jansen, ecc.

Principalmente dai loro giocatori venne costituita la nazionale orange che nei Campionati Mondiali del 1974 e del 1978 arrivò a giocare la Finale e che, pur essendo una squadra formidabile, non riuscì a vincerla…

Per chi fosse interessato ad approfondire l’argomento ‘scacchi & sport’ ricordo che abbiamo  scritto già un paio di volte di calcio (Gli scacchi e il calcio ed Helenio Herrera e i corsi di scacchi e due volte anche di rugby (Gli scacchi e il rugby e Sfondamento e meta).

Il gioco del calcio e quello del rugby sono due grandi sport che si svolgono entrambi sul campo di erba, come lo è anche il tennis del quale ne abbiamo parlato in Scacchisti sul campo da tennis (a tal proposito, si sta svolgendo Wimbledon in questi giorni, con Matteo Berrettini attualmente in Semifinale sessantuno anni dopo Nicola Pietrangeli !), mentre il nostro gioco, anch’esso bellissimo, si svolge sulla scacchiera e da questa ripartiamo per ritornare all’argomento principale di questa rubrica.

Una serie di francobolli stampati in rotocalco policromo è stata emessa dall’Olanda il 13/11/1973. E’ dedicata ai giochi e si compone di quattro valori, con soprattassa a beneficio delle Istituzioni in favore dell’infanzia.

Il valore da 25 c. + 15 c. è dedicato agli Scacchi e mostra una scacchiera dalle caselle gialle e rosse.

Quello da 30 c. + 10 c. è dedicato al Tris (Viola, bleu e nero), quello da 40 c. + 20 c. al Labirinto (verde, giallo e nero) e quello da 50 c. + 20 c. al Domino (bleu, giallo e nero).

Della stessa emissione anche coloratissimo foglietto con 6 francobolli, due dei quali mostrano la scacchiera.


(Qui la rubrica precedente e qui tutti gli articoli di questa rubrica)


[Come è consuetudine si cercherà di seguire cronologicamente, senza avere la pretesa di essere esaustivi, quanto scritto sulle maggiori riviste scacchistiche italiane da vari autori (Ariodante Agostinucci, Oscar Bonivento, Giuseppe Scoleri Cardelli, ecc.); a tutto ciò si aggiungeranno informazioni dai vari cataloghi italiani ed esteri e anche dal web, facendo largo utilizzo delle immagini cortesemente rese disponibili da Roberto Cardani titolare del gruppo Facebook ‘Filatelia e Scacchi’.]

2 thoughts on “Scaccobollo – 1973: Olanda, un calcio bellissimo

  1. Quanti ricordi mi si risvegliano pensando al calcio degli anni ’70…
    Mi pare giusto ricordare, oltre a quei grandissimi giocatori, anche il loro allenatore, il vero inventore del calcio totale, Rinus Michels, “il generale”, colui che ha creato l’ Ajax e poi la Nazionale olandese!

  2. Ciao Piercarlo, hai perfettamente ragione su Rinus Michels e anche sui ricordi che si risvegliano pensando al calcio degli anni ’70: un’epoca, mezzo secolo fa, quando c’erano le figurine e tutto sommato poca TV rispetto ad oggi…

Rispondi a Piercarlo Barocelli Annulla risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: