Stranezze in apertura/12

(del GM Sergio Mariotti)
Ho scelto questa partita,  tra  l’armeno Aronian e il lituano Sulskis, per la quinta mossa del nero, che propone uno strano attacco di pedone sul re avversario che non mi pare abbia precedenti. Ho verificato tutti i database, e sembra che quando è stata giocata questa mossa di apertura (4… h5) non ci fossero stati precedenti nella prassi dei tornei!
Onore al GM. Sulskis, spregiudicato e talentuoso

L’Angolo del Finale/2

(del GM Sergio Mariotti)
I prossimi due diagrammi sono dedicati a finali noti dove però gli scacchisti, specialmente i meno esperti, sbagliano in continuazione, come ho notato nella prassi dei tornei; quindi penso che sia giunto il momento di spiegare una volta per tutte come si valutano questi finali di pedoni, dove sono importantissimi sia l’opposizione, sia il guadagno di tempo!
Una seconda rubrica del nostro GM Sergio Mariotti

Stranezze in apertura/11

(del GM Sergio Mariotti)
Il polacco Macieja, GM di buona quotazione, alcune volte ama usare aperture teoriche nella quali cerca di applicare alcune sue innovazioni al fine di sconcertare gli avversari, e molte volte riesce nel suo intento, come in questa partita contro il suo connazionale Kempinski, anche lui GM di buon spessore, il quale non riesce a trovare un rimedio logico alla novità 5. g4!? e si fa travolgere da un micidiale attacco sul suo Re.
Mi ricordo che il mio maestro russo di Firenze spesso mi diceva…

Stranezze in apertura/8

(del GM Sergio Mariotti)
Avrei ancora qualche partita de me giocata con stranezze in apertura, ma non voglio sembrare l’unico gestore di simili prodezze, quando invece ci sono stati altri giocatori, nel panorama internazionale, che hanno saputo combinare tali stranezze ad un gioco fantasioso ed interessante, come ad esempio qualche G.M. inglese tipo Speelman e Basman. Oggi infatti vi mostro proprio una loro partita, molto divertente e spregiudicata e soprattutto giocata con un avversario di ottimo livello.
Speelman: libero dalle catene del gioco secondo le regole

Stranezze in apertura/7

(del GM Sergio Mariotti)
Come vi avevo anticipato, per recuperare dalla “stranezza” di Novembre che non uscì causa concomitanza con il mondiale, vi propongo una delle partite che considero tra le più belle che ho giocato. E’ una partita di esattamente 49 anni fa e, come regalo di fine anno e augurio per l’anno nuovo, mi sembra molto adatta, perché di stranezze in apertura ne vedrete, eccome!
Micheli-Mariotti, Reggio Emilia 1968: la mia prima Spagnola con Df6 giocata in partita di torneo

Powered by WordPress.com.

Up ↑