A colloquio con Vincent Keymer

(Sabine S.)
(UnoScacchista) Dopo la clamorosa vittoria al Grenke Open di Karlsruhe, Vincent Keymer è balzato improvvisamente sul grande palcoscenico degli scacchi. Immaginate: 13 anni, talento precoce, giovane tedesco che mette in riga fior di GM in terra di Germania… un mix ideale per andare sulle prime pagine di riviste e giornali. UnoScacchista non poteva essere da meno e, grazie a Sabine, siamo riusciti a intervistare “a distanza” Vincent. Ecco il risultato.
Sabine: Se aveste incontrato Vincent a Karlsruhe, come è successo a me, sareste anche voi rimasti sorpresi.

A conversation with Vincent Keymer

(Sabine S.)
(UnoScacchista) Further to his stunning win at the Grenke Open in Karlsruhe, Vincent Keymer has made a huge impact in the chess news. Just think about it: 13 years old, an early talent, a young German beating a number of strong GMs in Germany… an ideal mix to reach out to the first pages of newspapers and magazines. UnoScacchista could not stay put and, thanks to Sabine, we have managed to interview Vincent “remotely”. Dear readers, enjoy it!
Sabine: If you had met Vincent in Karlsruhe, as I did, you would have been surprised very quickly.

Not smart enough?! Even smarter! – part IV

(Sabine S.)

Polarization of attention
Don’t disturb my circles! (Archimedes)


When you teach a child something, you take away forever his chance of discovering it for himself. But only what he discovers by himself improves his ability to understand and solve problems. (Jean Piaget)


This post is in English, with translation in Italian provided

Questo post è in inglese, con traduzione in italiano


Polarizzazione dell’attenzione
Noli turbare circulos meos! (Archimede)


Quando insegniamo qualcosa a un bambino, gli togliamo per sempre la possibilità di scoprirlo da solo. Ma solo ciò che scopre da solo migliora la sua capacità di comprendere e risolvere problemi. (Jean Piaget)

Let’s go on / Continuiamo

German School Chess, Trier and Kurt Lellinger – Gli scacchi nelle scuole tedesche, Trier e Kurt Lellinger

(Sabine S.)
A German School where regular chess lessons are included in the Curriculum hosted the 10th German School Chess Conference in Trier.
During the weekend 10-12.11.2017, the 10th German School Chess Congress took place at the Integrated Comprehensive School (IGS), located in Montessoriweg, Trier. It should be noted that the IGS has been honoured as a German chess school and has integrated chess as a regular subject with exams and grades in the school curriculum.

This post is in English, with translation in Italian provided

Questo post è in inglese, con traduzione in italiano

Una scuola tedesca dove gli scacchi sono materia curriculare ospita a Trier il 10° Congresso Tedesco sugli Scacchi nelle Scuole
Durante il fine settimana tra il 10 e il 12 di Novembre 2017 si è svolto il 10° Congresso Tedesco sugli Scacchi nelle Scuole a Trier, nei locali dell’Integrated Comprehensive School (IGS) in Montessoriweg. Vale la pena di sottolineare che l’IGS ha ricevuto la qualifica di “Scuola tedesca di scacchi” e ha integrato gli scacchi (con esami e voti) tra le materie curriculari.

The congress was organised by … / Il Congresso è stato organizzato da …

Not smart enough?! Even smarter! – Part III

(Sabine S.)
Va, pensiero, sull’ali dorate… Le memorie nel petto raccendi
SENSITIVE PERIODS or WINDOWS OF OPPORTUNITIES reveal themselves as an almost inflated interest or inclination, massively directed towards a specific skill, A thwarted sensitive period will manifest itself in a cranky child. Tantrums of children during a sensitive period are the external manifestations of an unsatisfied need.
[Opening Image: Neuronal plasticity – Max-Planck-Institut]

This post is in English, with translation in Italian provided

Questo post è in inglese, con traduzione in italiano

Va, pensiero, sull’ali dorate… Le memorie nel petto raccendi
I “Periodi di specifiche sensibilità” (anche detti “finestre di opportunità”) si rivelano con preferenze e interessi quasi esagerati e concentrate su capacità molto specifiche. Durante questi periodi il bambino è particolarmente capriccioso e manifesta con accessi di rabbia (es. “fase del no”) se i suoi bisogni non vengono soddisfatti.
[Immagine di apertura: Neuronal plasticity – Max-Planck-Institut]

Let’s go on / Continuiamo

Not smart enough?! Even smarter! – Part II

(Sabine S.)
The prepared environment
We offer a very simple suggestion: give the child an environment in which everything is constructed in proportion to himself, and let him live therein. When we prepare the environment of children in a well structured way, handing over something equal to an outer compass, we enable the child to build up an inner compass. We open doors to independency, structure and order, beauty, compassion and empathy, simplicity and complexity. WE enable the child to grade all sensorial impressions.
(Based on “The principles of Montessori Education”)

This post is in English, with translation in Italian provided

Questo post è in inglese, con traduzione in italiano

L’ambiente preparato
Vi do un semplice suggerimento: offrite al bambino un ambiente dove tutto è adattato alle sue proporzioni, e poi lasciatelo libero di vivere al suo interno. Quando prepariamo l’ambiente attorno al bambino in modo ben strutturato, offrendo qualcosa di simile a un sistema di orientamento esterno, diamo al bambino la possibilità di costruire un suo proprio sistema di orientamento. Apriamo la strada per l’indipendenza, la struttura e l’ordine, la bellezza, la compassione e l’empatia, la semplicita e la complessità. NOI permettiamo al bambino di valutare tutte le impressioni sensoriali.
(Basato su “I principi del metodo educativo Montessori”)

Let’s go on / Continuiamo

Not smart enough?! Even smarter! – Part I

(Sabine S.)
This series of posts is a plea for an unbiased look at the individual child and his self-development.
I hope to show you that, whatever we do, we set up the “chess“ board for children starting with their earliest childhood, starting from birth. You say no – believe me, it is a definite YES.


Questa serie di post è un invito a guardare senza pregiudizi al bambino-individuo e al suo sviluppo autonomo.
Spero di mostrarvi come, indipendentemente da quello che facciamo, noi prepariamo la strada (scacchistica) per i ragazzi a partire dalla prima infanzia, a partire dalla nascita. Potreste pensare di no – credetemi, è decisamente un SI.

Interested? / Cominciamo?

Not Smart Enough?! – preamble/preambolo

PICTURE BY BRYANT ARNOLD / IMMAGINE DI BRYANT ARNOLD

Teaching under 3?
Not smart enough? – even smarter!
Skills and knowledge in touch!

In a series of posts, Sabine will lead us on an awesome journey


Insegnare gli scacchi prima dei 3 anni?
Non intelligenti abbastanza? – addirittura più intelligenti!
Abilità e sapere a braccetto!

Con una serie di post, Sabine ci guiderà attraverso un viaggio sorprendente

Chess and young children / Scacchi e bambini piccoli

Powered by WordPress.com.

Up ↑