Gli Scacchi didattici

(Daniel Perone)
Senz’altro non sono poche le persone che pensano agli scacchi soltanto come un gioco. Un intrattenimento di spirito ludico e di cervellotico ragionamento. Di certo, questo pensiero si riferisce solo ai movimenti dei pezzi sulla scacchiera senza approfondire e senza comprendere il suo vero potenziale. Nonostante ciò, grazie alla sua natura, è un valido strumento didattico legato a vari aspetti della conoscenza e diventa un elemento sociale di grande importanza.

[Instituto Agrotécnico Bragado – Gli scacchi vanno a scuola (Immagine di repertorio)]

La capacità didattica del millenario gioco non finisce qui…

[R] Un vecchio vocabolario del 1941

R I S T A M P A

(Roberto C.)
Chi ricorda più il vocabolario della lingua italiana, quel volume singolo di grande formato per l’uso scolastico ? Chi lo ricorda ancora, alzi subito la mano !
Ebbene, in casa mia è ancora presente anche se nessuno lo usa più da tempo e non ricordiamo a chi fosse appartenuto, forse a un vecchio zio o un altro parente.

Purtroppo…

Il “Trattato generale di scacchi” di Roberto Grau

(Riccardo M.)
Noi di UnoScacchista amiamo le librerie, i libri e in particolare i libri di scacchi. Partiamo dalle librerie, e da una notizia spiacevole. A Roma il 7 di ottobre è crollato, a causa di infiltrazioni di acqua piovana, il controsoffitto della storica “Libreria Gremese”, l’ultima storica libreria del vecchio centro della città. Per fortuna era domenica, almeno non si sono registrati danni alle persone.
Libri e librerie, patrimonio della nostra cultura

Gli Scacchi: “uno spasso da gottosi”

(Riccardo M.)
Non possiamo pretendere che tutti abbiano amato e amino e comprendano il gioco degli scacchi. Molti lo ignorano, a parecchi non piace, alcuni lo odiano. Tra i primi nomi italiani di rilievo a sparare a zero sul gioco degli scacchi è da menzionare il letterato e tuttologo genovese Leon Battista Alberti (1404-1472).

Gioco ove è bisogno …

Amarcord … Hotel des Bains

(Adolivio Capece)
Si è inaugurata il 29 agosto la 75ª Mostra del Cinema di Venezia. Molta enfasi è stata data alla riapertura dello storico Hotel des Bains, “set” di diversi film famosi. Ma forse non tutti sanno che nel 1979 l’Hotel des Bains ospitò la finale del Campionato Italiano individuale di scacchi.
E’ stata sicuramente una delle ‘location’ – per usare un termine oggi di moda – più prestigiose per il torneo e anch’io ebbi il piacere (nonostante il risultato negativo) di prendevi parte e ricordo la presenza dell’allora presidente della Federazione, conte Gian Carlo Dal Verme, e del futuro presidente Nicola Palladino.
Ripropongo alcuni brani del mio articolo pubblicato su ‘L’Italia Scacchistica’, dicembre 1979

Powered by WordPress.com.

Up ↑