1875-1903: NUOVA RIVISTA DEGLI SCACCHI

(Alessandro Rizzacasa)
Il 1875 segna una data importantissima nella storia degli scacchi in Italia e, naturalmente, della loro storia in generale. Infatti è l’anno in cui, oltre ad essersi svolto a Roma, in primavera, il “Primo Torneo Nazionale dei giuocatori di scacchi”, nasce a Livorno la «Nuova rivista degli scacchi» (d’ora in avanti anche NRdS), un periodico che per primo saprà raccogliere l’interesse e tirare le fila dello scacchismo italiano riunendo l’attività di coloro che nel nostro Paese si dedicavano al gioco, gettando così le sue autentiche fondamenta future.
Una domanda però dobbiamo porcela: perché Livorno?

Quanto vale un Campionato Italiano a Squadre?

(Riccardo M.)
Vale molto (ma potrebbe valere di più). Molto soprattutto se, per le varie serie, si concretizza, come è accaduto quest’anno, in “raggruppamenti” di squadre.
Questi raggruppamenti consentono di ottenere qualcosa che oggi è raro vedere nelle competizioni a squadre, consentono cioè di concentrare in un’unica fase e in un’unica sede molte squadre e giocatori, anche di diverse città, per tre giorni consecutivi, dal venerdì alla domenica. Mi è parsa una buona idea per un Campionato Italiano.
Il Raggruppamento di Roma del 15-17 Marzo

I luoghi degli scacchi: Cambridge Springs

(Claudio S.)
Cambridge Springs. Mitica, indimenticabile. Quale scacchista italiano non ha mai sentito nominare questa località statunitense? Infatti durante il torneo che qui si disputò nel lontano 1904, venne adottato per la prima volta un particolare sistema nell’apertura di Donna, sistema che in seguito sarebbe stato chiamato “variante di Cambridge Springs” . Ma pochi sanno che Cambridge Springs è uno sperduto borgo di appena 2000 anime, e che l’americano medio non lo ha mai sentito nominare!
A Cambridge Springs si tenne un solo torneo di scacchi, ma molto forte. Nel 1904.

Ad Astana festeggiano Russia e Cina

(UnoScacchista)
I Campionati del Mondo a Squadre si sono chiusi Giovedì scorso con le vittorie della Russia nel torneo Open e della Cina in quello Femminile. L’indiano Ganguly e la russa Goryachkina sono stati i giocatori che hanno realizzato la migliore prestazione. Completiamo la panoramica iniziata lunedì scorso con classifiche, foto e altre 10 partite e posizioni interessanti.

[Foto di Eteri Kublashvili, dal sito della Federazione Russa]
Non perdetetevi la reazione di Maghsoodloo quando ha subito il perpetuo in posizione vinta!

[R] Il matto di Bad Pyrmont

R I S T A M P A

(Topatsius)
Un breve viaggio fra i fantastici castelli e foreste della Bassa Sassonia ci portò alcuni anni fa alle Terme di Bad Pyrmont, note fin dal tempo dei Romani. La cittadina è incantevole e unico è il suo vasto parco ricco di oltre 300 palme e altre 400 piante subtropicali.

(Nella foto, il Sanatorium di Bad Pyrmont nel 1950)

Grandioso e circondato dall’acqua…

Scacco matto all’assassino (4)

(Fabio Lotti)

Excursus sul rapporto giallo-scacchi nella letteratura poliziesca

Partiamo da una citazione di Da molto lontano di Roberto Costantini, Marsilio 2018. Anno 1990. Siamo nella villa del cavalier Petruzzi. Accanto alla sedia un tavolino basso con sopra un fascio di quotidiani, una radiolina, un taccuino, una matita, una bottiglia di acqua minerale e un bicchiere, e un libro di scacchi “Fischer-Spassky, 1972, la sfida del secolo.” Citazione che ci riporta ad un momento esaltante della storia scacchistica mondiale.
Mi ricordo che facevo un tifo sfegatato per Fischer…

Powered by WordPress.com.

Up ↑