#CarlsenCaruana – R9: Che strano, ancora una patta!!

(GM Sergio Mariotti)
Nulla riesce a interrompere la sequenza di patte nel mondiale, oggi arrivate a 9: la sequenza iniziale di patte più lunga nella storia dei match mondiali. Sicuramente un record di cui i giocatori non andranno fieri, ma questa è la minestra che passa il “College“.

[L’immagine di apertura (di WorldChess) sembra un’allegoria dell’ “Attesa fiduciosa”]
E anche questa volta senza alcun combattimento!!

#CarlsenCaruana – R8: da Rossolimo a Sveshnikov, ma sempre patta è

(GM Sergio Mariotti, con note di Uberto D. da Londra)
Questa volta la partita è stata vera, se la sono giocata!! E’ evidente che Caruana, sapendo che agli spareggi rapidi con Carlsen è spacciato, sta rischiando qualcosa in più del campione, e anche se non gli è bastato l’impegno si deve lodare questa volta il suo coraggio, perché pur sapendo che Carlsen gioca la variante Sveshnikov della siciliana, notoriamente una delle più difficili da trattare per il bianco, non solamente ci entra ma trova anche una manovra abbastanza nuova da applicare (a4-a5) per sorprendere il campione. Il risultato finale è però un’altra patta e il risultato è oggi 4 a 4.
Questa volta la patta è arrivata dopo una dura lotta

#CarlsenCaruana – R7: Carlsen prova a cambiare ma è sempre patta

(GM Sergio Mariotti, con note di Uberto D. da Londra)
La prima sorpresa della settima partita è stato il cambio d’abito di Carlsen, che ha abbandonato il completo grigio per tornare al completo scuro della prima partita. Sembra davvero l’inizio di un nuovo match, stavolta su sole 6 partite. Il risultato però è rimasto lo stesso: patta dopo una partita stavolta abbastanza piatta.Oggi il match continua con Caruana che ha il Bianco nell’ottava partita.

[Foto di apertura fornita da WorldChess]
Tanto pensare per nulla…

#WWCC2018 – La finale è Ju Wenjun-Katheryna Lagno

(Uberto D.)
Nella ormai abituale alternanza tra i mondiali, in concomitanza con la giornata di riposo di Londra si è concluso un turno del Mondiale femminile di Khanty-Mansiysk. Si sono giocate le semifinali, il cui risultato è stata una conferma delle favorite. Ju Wenjun ha battuto in due partite Alexandra Kosteniuk, mentre Katheryna Lagno ha dovuto aspettare gli spareggi Rapid per avere ragione di Mariya Muzychuk. Oggi finalmente un turno di riposo: da lunedì inizia la finale per il titolo.

[Tutte le foto sono tratte dal sito ufficiale del Torneo]

Il match si gioca tra le due favorite della vigilia

Powered by WordPress.com.

Up ↑