Grenke 2019: le impressioni di Sabine

(Sabine)
Questo periodo pasquale offre un calendario molto fitto di eventi di alto livello. Primo fra tutti, il Grenke Chess Classic 2019 che vede in lizza giocatori del calibro di Carlsen, Caruana, Anand, Aronian, Vachier Lagrave e Svidler, oltre al 14enne talento tedesco Keymer. Ma a Karlsruhe si gioca anche un Open da 2088 giocatori (!!). Ecco le mie impressioni fotografiche del sabato di Pasqua per i lettori di UnoScacchista.
Foto e video da un torneo unico in Europa

200° anno Accademia Scacchistica Romana

(Roberto C.)

ANNO 1819: NASCE L’ACCADEMIA

L’Accademia Scacchistica Romana, è nata a Roma il 19 Aprile 1819 ed oggi compie 200 anni: tanti auguri dal blog ‘Uno Scacchista’! Il suo primo Statuto “COSTITUZIONE E REGOLAMENTI DELLA SOCIETA’ DEGLI SCACCHI’, che venne redatto dall’Avv. Francesco Belli, riporta la data del 19 Aprile 1819 ed è per questo la più antica società scacchistica italiana.

Caffè dei Pastini, più tardi chiamato Caffè dell’Accademia degli Scacchi…

Da Bangkok a Reykjavik: bravi Stella e Sabino Brunello

(UnoScacchista)
Continuiamo con le notizie su altri tornei importanti che si sono chiusi recentemente. Si tratta di due tornei Open geograficamente lontanissimi, che hanno visto i due nostri GM comportarsi egregiamente e arrivare a un passo dal podio. A Reykjavik si è messo di nuovo in luce il 15enne iraniano Alireza Firouzja, ormai in vista della magica cifra “2700”.
Hanno vinto Lupulescu in Islanda e Gustafsson in Thailandia

Gli scacchi del Tasso

(Riccardo M.)
“Tu quoque”, Torquato? No, non temete, niente scoop. Non abbiamo nessuna sua partita, né sappiamo se ne abbia mai giocate.
Si conosce soltanto, questo sì, che il poeta e drammaturgo Torquato Tasso (Sorrento 1544-Roma 1595), l’autore della “Gerusalemme liberata”, si sia interessato al gioco degli scacchi.

e per due (apparenti) buoni motivi

Stranezze in apertura/11

(del GM Sergio Mariotti)
Il polacco Macieja, GM di buona quotazione, alcune volte ama usare aperture teoriche nella quali cerca di applicare alcune sue innovazioni al fine di sconcertare gli avversari, e molte volte riesce nel suo intento, come in questa partita contro il suo connazionale Kempinski, anche lui GM di buon spessore, il quale non riesce a trovare un rimedio logico alla novità 5. g4!? e si fa travolgere da un micidiale attacco sul suo Re.
Mi ricordo che il mio maestro russo di Firenze spesso mi diceva…

Powered by WordPress.com.

Up ↑