Leonardo da Vinci: “io arroccherò”

(Adolivio Capece)
Ricorrono quest’anno i 500 anni della morte di Leonardo da Vinci. Su di lui è stato scritto quasi tutto. Diciamo ‘quasi’ perché sembra che nessuno studioso sia interessato a Leonardo giocatore di scacchi: eppure Leonardo potrebbe essere stato uno degli artefici della modifica nel movimento dei pezzi che si verificò tra la fine del Quattrocento e l’inizio del Cinquecento.

[In apertura, “Ritratto di Luca Pacioli “(Jacopo de Barbari?, 1495?)]
Non si sa quando abbia appreso il gioco degli scacchi…

I fantastici avvenimenti degli anni ‘70

(Riccardo M.)
Un momento, prego: che non si cada in errore col titolo! No, non parliamo dell’epoca dei vari Fischer, Spassky, Larsen, Tal, Portisch eccetera, bensì degli anni Settanta del secolo XIX: cent’anni prima, sì, ma altrettanto gloriosi anche se geograficamente limitati a pochi Paesi. Vediamo allora in sintesi gli avvenimenti principali di quegli anni, nel mondo e qui in Italia.

(James Hamilton (1818-1880): “A Game Of Chess”, olio su tela)

Fra il 1870 e il 1879

1868: IL PUTTINO

(Roberto C.)
Tempo fa scrissi qualcosa della prima rivista scacchistica italiana, LA RIVISTA DEGLI SCACCHI che, pubblicata a Roma nel 1859 per iniziativa di Serafino Dubois ed Augusto Ferrante, visse un solo anno con l’uscita di 24 fascicoli quindicinali. Dopo la sua chiusura si dovettero attendere altri nove anni quando lo stesso Ferrante nel 1868, ricoprendo l’incarico di Direttore, fondò a Firenze ‘IL PUTTINO’.
Il nome della rivista si riferiva a Leonardo da Cutro detto ‘Il Puttino’

E’ pericoloso giocare con Luigi “il Grosso”

(Riccardo M.)
Come ormai i nostri lettori più affezionati sapranno, a noi di UnoScacchista piacciono parecchio le partite di Carlsen, ma ci piacciono anche quelle di Caruana o di Nepomniachtchi o di Aronian e di tanti altri campioni di oggi. Ma ci piace altrettanto ricercare e dare uno sguardo a qualche antico spezzone di partita, o addirittura semplicemente “ombra di partita”, di cui nella storia si hanno soltanto labili, incerte e scarsamente tramandate tracce.

(Immagine di apertura: Luigi VI detto “il Grosso”, re di Francia dal 1108 al 1137)

In una battaglia de’ Francesi, e degli Inglesi, …

[R] 1875: il “personaggio misterioso” e l’enigma Vannutelli

R I S T A M P A

(Roberto C.)
Questa fotografia in bianco e nero, relativa al “Primo Torneo Nazionale dei giuocatori di scacchi” che si giocò a Roma nella primavera del 1875, sparì dalla circolazione per più di un secolo e riapparve pubblicata in un libro del 1983 [1].

[Gioacchino Altobelli – Associazione Nazionale de’ Giuocatori di Scacchi.
Primo Torneo tenuto in l’anno Roma 1875]

I misteri di una fotografia

Il sacrificio di Jan Palach

(Riccardo M.)
Bellissima la partita che vi ha presentato stamattina UnoScacchista. Paravyan potrebbe entrare nella storia degli scacchi soltanto per questa sua meravigliosa conclusione. Sacrifici a non finire ad ogni passo. Quasi una “Immortale”.
Lasciate però che oggi il mio pensiero vada per un breve momento ad altri sacrifici. Terribilmente veri. Oggi ricorre il cinquantenario della Primavera di Praga.

[Praga 21 agosto 1968, foto Stefan Tyszko/Getty]

Sono trascorsi già 50 anni dal 21 agosto del 1968…

Powered by WordPress.com.

Up ↑