Scaccobollo – Reykjavik 1972: FISCHER – SPASSKY

(Roberto C.)
Il recente match di novembre tra il norvegese Carlsen e l’italo-americano Caruana a Londra, alla maggior parte di coloro che bene o male riuscirono a seguirlo, ha certamente suscitato i ricordi di quello dell’estate 1972 svoltosi a Reykjavik in Islanda tra il sovietico Spassky e l’americano Fischer.

 [Islanda, mappa topografica di dominio pubblico]

Per l’inizio di quell’evento sportivo, le poste islandesi emisero un francobollo commemorativo

Piedi di feltro

(Roberto C.)
Siamo dentro una scatola, quella dove vengono riposti i ‘pezzi degli scacchi’ man mano che vengono mangiati durante una partita, Bianchi contro Neri, in corso di svolgimento. I pezzi sono rappresentati dagli attori che, vestiti da Pedoni, Alfieri, Cavalli, Torri, Re e Regine, danno vita ad esilaranti situazioni per la partita a scacchi più divertente di sempre! Lo spettacolo si svolge durante una partita a scacchi ma non è ambientato sulla scacchiera bensì all’interno della scatola dei pezzi. Questa si che è davvero una straordinaria originalità!
Cosa fanno i pezzi quando vengono ‘mangiati’ e rimessi nella scatola?

Clarice Benini, una vera figlia d’arte

(Mauro Berni – Roberto Cassano)
La scacchista fiorentina Clarice Benini (1905 – 1976), è stata una vera figlia d’arte. Rimase orfana a 15 anni quando a Viareggio, durante un torneo di scacchi, morì il padre Giuseppe (1854-1920); appassionato ma discreto giocatore che, però, nell’11° Torneo Nazionale di Roma del 1911, vinse questa famosa partita col Maestro Reggio effettuando un doppio sacrificio consecutivo delle Torri!

[Torneo Internazionale di Levanto 1957, i partecipanti con la Benini al centro, da “Archivio Fotografico” di C.Sericano]

Tale padre tale figlia…

[R] The Dark Horse

R I S T A M P A

(Roberto C.)
Siamo nel periodo natalizio con quella sua particolare atmosfera, le luci ed i colori… ed i classici film di Natale! Una volta quelli più visti erano i film natalizi e quelli della Disney, poi sono arrivati anche i cosiddetti ‘cinepanettoni’ ormai diventati una tradizione per ragazzi e famiglie alle quali piace stare sul divano coi propri cari o andare al Cinema. Niente di male, ma noi vi consigliamo di vedere o rivedere ‘The Dark Horse’, che non è un film natalizio ma un buon film con gli scacchi, un film buono per ogni giorno dell’anno, così come lo è il gioco degli scacchi e, intanto, leggere o rileggere la nostra recensione.

Il film The Dark Horse…

[R] Un vecchio vocabolario del 1941

R I S T A M P A

(Roberto C.)
Chi ricorda più il vocabolario della lingua italiana, quel volume singolo di grande formato per l’uso scolastico ? Chi lo ricorda ancora, alzi subito la mano !
Ebbene, in casa mia è ancora presente anche se nessuno lo usa più da tempo e non ricordiamo a chi fosse appartenuto, forse a un vecchio zio o un altro parente.

Purtroppo…

1868: IL PUTTINO

(Roberto C.)
Tempo fa scrissi qualcosa della prima rivista scacchistica italiana, LA RIVISTA DEGLI SCACCHI che, pubblicata a Roma nel 1859 per iniziativa di Serafino Dubois ed Augusto Ferrante, visse un solo anno con l’uscita di 24 fascicoli quindicinali. Dopo la sua chiusura si dovettero attendere altri nove anni quando lo stesso Ferrante nel 1868, ricoprendo l’incarico di Direttore, fondò a Firenze ‘IL PUTTINO’.
Il nome della rivista si riferiva a Leonardo da Cutro detto ‘Il Puttino’

Powered by WordPress.com.

Up ↑