Black to move and win

(Topatsius)
Non vi diciamo nulla, neppure chi sono i protagonisti di questa partita, né vi chiediamo nulla. Domani Riccardo vi svelerà il nome dei protagonisti e il bel seguito che qui si è inventato il conduttore dei pezzi neri. E anche qualcosa d’altro su tale conduttore ….

Chissà quante volte

Anand e Karpov a Gerusalemme

(Topatsius)
In questo mese di Maggio, si contrappongono le commemorazioni del 70° anniversario della nascita dello Stato di Israele e della Nakba, l’esodo dei palestinesi da quelle terre che erano loro prima della risoluzione dell’ONU del 15 Maggio 1948. Non è mia intenzione entrare in questa lunga diatriba storica e sociale che è ancora viva in quella terra senza pace, ma voglio solo raccontare di una iniziativa scacchistica che si è svolta a Gerusalemme Lunedì 30 Aprile.

Due ex-campioni del mondo davanti alla Porta di Giaffa

Ilyumzhinov, FIDE e ‘fake news’

(Topatsius)
La storia infinita tra Kirsan Ilyumzhinov e la FIDE si arricchisce di una pagina. Dopo la lettera pubblicata ufficialmente dal tesoriere della FIDE Adrian Siegel, nella quale annunciava difficoltà operative a causa della chiusura “immediata” dei conti bancari attivi presso la banca UBS, prima lo stesso Siegel ha fatto una mezza marcia indietro, e poi Ilyumzhinov ha pubblicato una lettera ufficiale descrivendo la lettera di Siegel come “fake news” e minacciando azioni contro chi l’ha pubblicata senza verificarne la veridicità.

Una pessima telenovela…

Un tavolo speciale per le simultanee?

(Topatsius)
Basta! E’ ora di dire basta. Giocare da soli contro cento e più avversari si può. Certo. Ma stakanovisti no: camminare per ore e piegarsi ogni volta su una scacchiera diversa non fa bene alla salute e non fa bene alla schiena. E influisce negativamente sul risultato del maestro, spesso sfinito dopo ore di gioco.

[Nella foto, la simultanea di Capablanca a Providence (USA) nel 1922 – fonte American Chess Bulletin, Dicembre 1922]

E allora?

Dieci anni fa moriva Bobby Fischer

(Topatsius)
Ricorre il 17 gennaio 2018 il decennale della morte del grande, famoso e controverso campione del mondo, l’americano Robert James Fischer (Chicago 1943-Reykjavik 2008).
Per l’occasione la trasmissione Telegram”, della RAINews24 condotta dal direttore Antonio Di Bella, manderà in onda un servizio su di lui tra le 18 e le 18.30 (ricordate, il 17 gennaio!), nel corso del quale è previsto anche un intervento del presidente della Federazione Scacchistica Italiana, Gianpietro Pagnoncelli.

Le poesie di Glauco Senesi

(Topatsius)
Lo sappiamo: gli scacchi sono anche un’arte. Quindi sono anche poesia. Ma di poesie sugli scacchi non se ne trovano tutti i giorni, in specie di questi tempi. E di scacchisti-poeti se ne trovano ancor meno. Una delle eccezioni è rappresentata da Glauco Senesi, 54 anni, ingegnere. Romano, come lo era un altro poeta di scacchi del quale scrivemmo parecchi anni fa: Agostino Agostini.

[la Rocca di Vignola intorno al 1850]

Il primo libro di poesie di Glauco…

Powered by WordPress.com.

Up ↑