Il Maestro Werner Kunerth

(Riccardo M.)
Ci eravamo attardati, quella sera di fine ottobre del 1980, nel magico salone del Casinò di Arco di Trento, tradizionale teatro di gioco, fin quasi, ultimi, ad esserne cacciati via. Per tal motivo fummo anche gli ultimi a prender posto a tavola, per la cena, nella accogliente e calda saletta della nostra piccola pensione. Abitudine, questa di essere ultimi, alla quale noi “ragazzi del Sud” abbiamo sempre avuto difficoltà a derogare.

[Foto dall’archivio dei circoli di scacchi di Francoforte sul Meno]

Maestro Kunerth, com’è andata la partita?

Tripoli 1976, l’anno delle due Olimpiadi

(di Bruno Manzardo)
Bruno Manzardo, per molti anni consigliere e Vice-presidente della Federazione, oggi è uno di coloro che stanno contribuendo alla realizzazione del libro sui 100 anni della FSI. Sul libro si parlerà anche del 1976 e della spedizione olimpica italiana in Libia, ma qui Manzardo ha voluto regalare al Blog, su quell’avventura, qualche nota di colore in più. Volentieri pubblichiamo. (La Redazione)
Haifa 1976. 48 nazioni parteciparono alle Olimpiadi ufficiali ad Haifa, in Israele…

Era tempo di scacchi per Villa Pamphilj

(Riccardo M.)
Roma, Villa Doria Pamphilj. Questo gioiello seicentesco, sito nei pressi del Gianicolo, ha avuto ed ha, in realtà, ben poco a che vedere con il nostro gioco. Ma non ai miei occhi, perché fu proprio nei suoi giardini che per la prima volta partecipai ad una gara di scacchi. Eravamo nel 1973, se non ricordo male. L’eco della grande sfida tra Fischer e Spassky aveva risvegliato un discreto interesse nella città. All’Università mi parlarono di un torneo domenicale, nella Villa Pamphilj, all’aperto e aperto a tutti. Decisi, per curiosità, di prendervi parte. E poi era una buona occasione per visitare la Villa, da pochi mesi in larga parte accessibile al pubblico.

(nella foto di apertura, Villa Algardi con il giardino segreto)

Una visita guidata in Villa

Il fantastico poker di Iudicello

(Carlo Alberto Cavazzoni)
Io c’ero, non potevo mancare domenica 23 settembre 2018, in quel di Ortano sull’isola d’ Elba alla proclamazione di Giovanni Iudicello a campione italiano over 65. Un titolo che sommato ai tre precedenti conquistati a Chianciano nell’anno in corso nelle specialità: Lampo, Semilampo e Rapid danno come risultato un FANTASTICO POKER di difficile ripetizione, forse un record mondiale.

[Premiazione del 40° Campionato Italiano Seniores a Rio Marina, Isola d’Elba]
Risultati e tanti, cari ricordi…

Stranezze in apertura/4

(del GM Sergio Mariotti)
Continuiamo la carrellata di “Stranezze in apertura” con un Gambetto Siciliano che, anche se poco utilizzato agli alti livelli, ho usato spesso nella mia carriera, ottenendo buoni successi. Ho avuto ottime vittorie con Benko, Kuzmin, Bilek, Holm ed altri buoni giocatori, perdendo solamente con Larsen, quando era il grande scacchista che conosciamo, una partita prima vinta, poi patta e poi persa, una partita con interessanti sacrifici dei miei pezzi sul suo arrocco, partita che anche se è terminata con la mia sconfitta reputo essere una delle più coraggiose ed avvincenti di quelle da me giocate.
Mariotti-Benko, Venezia 1974: una partita molto complicata e molto combattuta

Powered by WordPress.com.

Up ↑