Stranezze in apertura/3

(del GM Sergio Mariotti)
Questa partita ha veramente delle grandi stranezze di apertura, ma allora era il mio tipico stile di gioco. La spagnola con Df6, che ho giocato contro l’allora campione del mondo dei giovani, lo svizzero Hug, era uno dei miei tipici cavalli di battaglia.

HUG – MARIOTTI
Nizza (FRA) 19 giugno 1974, Olimpiadi, Finale-B
Apertura Spagnola

Non sono mai riuscito a capire se questa apertura, da me adeguata a vecchie idee prese da riviste straniere, fosse corretta o meno, però mi ha portato tanti buoni successi, anche con forti G.M. e raramente ne sono uscito sconfitto, visto che a quei tempi non c’erano i computer per analizzare a fondo una variante e che quindi chi giocava contro di me era sempre preoccupato di non trovare la soluzione migliore contro tale impianto, come succede in questa partita, dove il giovane svizzero, neo campione del mondo dei giovani, non trova la strada giusta per contrastare ♕f6.

Un saluto a tutti, Sergio Mariotti.


Sergio Mariotti è nato a Firenze il 10.8.1946. Campione italiano nel 1969 e 1971, MI nel 1969 e GM (il primo italiano) nel 1974, dopo il bronzo individuale alle Olimpiadi di Nizza, quando la rivista “Chess Magazine” lo battezzava come “The italian fury”. Nel 1976 è stato buon 10° all’Interzonale di Manila. In Italia ha vinto ovunque negli anni ’70, ma all’estero ha giocato pochi tornei, anche per motivi di lavoro. E’ stato Presidente FSI (1994-1996) e in seguito commissario tecnico della squadra nazionale.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by WordPress.com.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: