68. … Abbandono ???

(UnoScacchista)
Siamo tutti esperti, nostro malgrado, di combinazioni vincenti che invece contenevano un errore che il nostro avversario, accidenti, ha sfruttato per batterci. Ma quello che è successo ieri a Leòn al povero Jaime Santos Latasa contro Francisco Vallejo Pons è molto raro da vedersi: abbandonare con una sola mossa legale possibile, che è la mossa vincente, non capita tutti i giorni.

Siamo nella quarta partita del mini-match rapid su quattro partite che decide lo sfidante di Wesley So per la vittoria nel “Leòn Masters 2018“. Venerdì scorso lo statunitense ha infatti vinto la prima semifinale con grande fatica contro il neo-GM Praggnanandhaa, che lo ha battuto nella prima partita e ha avuto ottime possibilità di portare a casa il mini-match. So ha avuto parole di grande apprezzamento per il dodicenne (“Vorrei mangiare quello che mangia lui: è un genio!”). Ma ieri Vallejo Pons, esperto GM con Elo superiore ai 2700, ha visto veramente le streghe contro il 22enne Santos Latasa, eroe locale con “solo” 2576 Elo.

Vallejo Pons e Santos Latasa (Foto dalla pagina Facebook del torneo)

Dopo aver perso la prima partita e pattato le successive due, Vallejo Pons deve vincere la quarta per sperare nello spareggio blitz. Le cose però non si mettono bene e alla 60ª mossa la partita sembra avviata verso la patta.

La posizione finale: Santos Latasa ha abbandonato con molto tempo a disposizione (Foto dalla pagina Facebook del torneo)

Vallejo Pons andrà poi a vincere lo spareggio blitz e domani incontrerà Wesley So. Santos Latasa dovrà invece dimenticare velocemente la fine di questa partita: “… non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore“, come canta De Gregori.

One thought on “68. … Abbandono ???

Add yours

  1. Forse Latasa era semplicemente molto stanco… Succede, anche se ci pare “incredibile” la decisione presa.

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Powered by WordPress.com.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: