Premi olimpici di bellezza a #BatumiChess2018

(Topatsius)
Ricordate la bella tradizione del “Premio di bellezza”? Guardando i bollettini dei tornei, andavo subito a cercare la partita che aveva vinto questo particolare premio, gustandone la combinazione, comparandola con quelle degli anni precedenti, decidendo se i giudici avessero deciso per il giusto. Poi… questa tradizione è andata scomparendo, con mio grande dispiacere. Alle Olimpiadi di Batumi per fortuna è stato deciso di assegnare un premio di bellezza per ogni turno!

[Foto tratte dalle pagine del sito ufficiale e dalla pagina Facebook del torneo]

Avete già potuto vedere le partite scelte dal comitato presieduto da Susan Polgar per il primo turno. Vediamo adesso quali altre “gemme” sono state trovate tra le 664 di partite giocate ogni turno.


Secondo turno

Alexandr Fier e Susan Polgar (foto di Paul Truong)

Bela Khotenashvili

Terzo turno

Sarah Hoolt e Susan Polgar (foto di Paul Truong)


Quarto turno

Rijad Burovic e Susan Polgar (foto di Paul Truong)


Quinto turno

Shakhriyar Mamedyarov (foto di David Llada)

Gulrukhbegim Tokhirjonova e Susan Polgar (foto di Paul Truong)

Piaciute queste combinazioni? Ce ne erano di migliori? Forse si, ma chi sono io per contestare il giudizio di una Polgar?

2 thoughts on “Premi olimpici di bellezza a #BatumiChess2018

Add yours

  1. scusa ma nella partita tra Yu Yangyi e Deivy Vera Siguenas dove lo vedi il sacrificio in h7??? ho provato ad analizzare col motore, ma non lo vedo… cmq complimenti per il blog, scoperto solo oggi per caso

    1. Buongiorno Davide. Grazie per i complimenti.
      Nella partita di Yu Yangyi, dopo 28 T1f3, come scrivo il Nero non può prendere l’Alfiere con 26… Dxd6 a causa di 29. Dxh7+! Rxh7 30. Th3#.
      Ciao e, visto che ormai ci hai trovato, continua a seguirci!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by WordPress.com.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: