#BatumiChess2018 – Impressioni fotografiche e premi

(UnoScacchista)
Raccontare in dettaglio le Olimpiadi (166 match e 664 partite per turno) va ben oltre gli obiettivi di questo blog, e anche un riassunto giornaliero dei fatti salienti occuperebbe troppo spazio. Ci limiteremo quindi a un articolo riassuntivo a metà torneo e uno prima del turno decisivo: oggi godiamoci le Olimpiadi tramite gli occhi dei molti, bravi fotografi che sono a Batumi. Una foto fra tutte, quella di Phiona Mutesi, la cui storia ha ispirato il film “La Regina di Katwe”.

[Foto di David Llada, dalla cerimonia di apertura]


Fatti e fatterelli

Tutto è pronto (David Llada)

Già, come fare a far seguire al pubblico in sala (invero non numeroso) le partite, visto quante sono?

Anche per Baadur Jobava si può cominciare

Ma lui ha cominciato con una patta (contro il GM israeliano Yehuda Gruenfeld che gioca per l’ICCD – International Chess Committee of the Deaf, il consiglio scacchistico internazionale per i sordi) e con un turno di riposo.

Gli USA sono in ritardo al primo turno (Paul Truong)

Per un problema ai controlli di sicurezza all’ingresso, la squadra USA si è presentata alla scacchiera alle 15:22. Il regolamento garantisce la possibilità di arrivare con un massimo di 15 minuti rispetto all’orario iniziale, fissato per le 15 ora locale. Proprio a causa delle code all’ingresso, gli organizzatori hanno dato il via agli orologi solo alle 15:15, per cui Nakamura e compagni sono arrivati con “solo” 7 minuti di ritardo e hanno potuto regolarmente giocare (e battere) Panama. C’era comunque un bel po’ di tensione nell’aria…

Una proposta di matrimonio! (Maria Emelianova)

Prima dell’inizio del secondo turno, il giornalista indiano Niklesh Jain ha “fatto la proposta” alla sua fidanzata, la giocatrice colombiana Beatriz Irene Franco Valencia. Proposta accettata, tra sorrisi e applausi anche delle avversarie cinesi. Huang Qian non ha voluto fare un regalo alla Franco Valencia, contribuendo con la sua vittoria al 3-1 con il quale la Cina ha vinto il match.

Una controversia all’inizio del match Georgia1-Norvegia nel torneo femminile

Poco prima dell’avvio degli orologi, c’è stata anche una piccola controversia tra Norvegia e Georgia-1. Secondo il capitano norvegese Stokke Kjetil, la Georgia si è presentata con una formazione diversa da quella pubblicata sul sito ufficiale del torneo. Il capitano georgiano, Ubilava Elizbar, sosteneva invece che avessero presentato la formazione corretta e che l’errore era stato causato dal sito. Dopo circa un quarto d’ora di discussione, il match è iniziato con la formazione con la quale si era presentata la squadra di casa.

Noe Tutisani, aiutato da Nona Gaprindashvili, ha fermato agevolmente Caruana sulla patta

Caruana non ha giocato il primo turno, complice anche un arrivo molto ritardato a Batumi, ma il suo esordio non è stato facile. Con una partita convincente, il MI Tutisani è sempre stato in leggero vantaggio, ottenendo la patta dopo 49 mosse. Gli USA hanno comunque battuto la Georgia-3, ma solo grazie all’unica vittoria di Wesley So.

Anand alle Olimpiadi dopo 12 anni

L’ultima apparizione di Anand alle Olimpiadi era stata a Torino, nel 2006. Al secondo turno ha inaugurato la sua ottava Olimpiade con una vittoria contro l’austriaco Markus Ragger.

La Russia verso una clamorosa sconfitta

Nel torneo femminile, fa scalpore la sconfitta della Russia ad opera dell’Uzbekistan. Una svista della Pogonina decide il match, che sarebbe potuto andare anche peggio visto che la Gunina ha ricevuto il regalo di un’offerta di patta da parte della sua avversaria in posizione persa.


Premi di bellezza

Il comitato organizzatore ha deciso di assegnare un premio di bellezza ad una partita per turno e per torneo. Queste sono le scelte del comitato per il primo turno.

Davit Maghalashvili, Georgia, Premio di bellezza per il 1° turno del torneo Open

Marsel Efroimski, Israele, Premio di bellezza per il 1° turno del torneo Femminile


Volti e sorrisi

La Regina di Katwe, la vera Phiona Mutesi, Uganda, (David Llada)
Sevara Baymuratova, Uzbekistan (David Llada)
Karina Szczepkowska, Polonia (David Llada)
Luciano Oliveira, Angola (David Llada)
Sorriso sconosciuto, per ora (David Llada)
Allegria dalle Barbados (David Llada)
Menzione speciale per la divisa della squadra malese, le tigri di Mompracem!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by WordPress.com.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: