Uno Scacchista

Annotazioni, Spigolature, Punti di vista e altro da un appassionato di cose scacchistiche

L’Angolo del Finale/2

4 min read

(del GM Sergio Mariotti)
I prossimi due diagrammi sono dedicati a finali noti dove però gli scacchisti, specialmente i meno esperti, sbagliano in continuazione, come ho notato nella prassi dei tornei; quindi penso che sia giunto il momento di spiegare una volta per tutte come si valutano questi finali di pedoni, dove sono importantissimi sia l’opposizione, sia il guadagno di tempo!

AdF/SM-5

Nella posizione sopra esposta muove il Bianco, che ha il compito di fermare i pedoni neri, perché bloccando tali pedoni il Nero perderà al colpo e ad una mossa del Re il Bianco avanzerà in f7 o h7 con promozione inevitabile, quindi la prima mossa è

Stessa sorte se il Nero spinge


AdF/SM-6

Nella posizione sopra esposta il Nero vince per il motivo che i suoi pedoni sono più avanzati e quindi il proprio monarca fa in tempo a portarsi sull’ala di re a sorreggere la promozione del pedone “f”, quindi


AdF/SM-7

Sembra che il finale sia perduto per il Bianco, visto che il suo re non è nel quadrato del pedone libero in a4 del nero, ma c’è invece la possibilità di mettere il proprio re in stallo semplicemente spingendo i pedoni, a dimostrazione che a volte nelle partite di torneo non si deve mai perdere la speranza di ottenere un risultato positivo!!


AdF/SM-8

Altro finale interessante: il pedone h3 del nero è inarrestabile e sembra destinato a fare regina, come ci si può difendere da parte del Bianco? La manovra per risolvere la posizione è molto istruttiva e va ricordata bene al fine di poter un giorno, in una partita magari similare, salvare il mezzo punto che forse è necessario per il buon piazzamento o addirittura per una norma, quindi…

seguita da Rf8 e Rg7 ed il bianco si è creato un bunker invalicabile, e muoverà solamente il cavallo da h7 in f8 e così via, e se il nero arriva con il suo re in e8 e poi gioca Da3 attaccando il cavallo, allora con Rg8 il bianco salva tutto!
La curiosità di questa posizione finale è che la ho analizzata con ogni tipo di forte programma informatico e tutti quanti danno un enorme vantaggio al Nero, che ha la regina, senza però trovare una continuazione vincente!!


Sergio Mariotti è nato a Firenze il 10.8.1946. Campione italiano nel 1969 e 1971, MI nel 1969 e GM (il primo italiano) nel 1974, dopo il bronzo individuale alle Olimpiadi di Nizza, quando la rivista “Chess Magazine” lo battezzava come “The italian fury”. Nel 1976 è stato buon 10° all’Interzonale di Manila. In Italia ha vinto ovunque negli anni ’70, ma all’estero ha giocato pochi tornei, anche per motivi di lavoro. E’ stato Presidente FSI (1994-1996) e in seguito commissario tecnico della squadra nazionale.

4 thoughts on “L’Angolo del Finale/2

  1. Mi chiedo se, nel diagramma AdF/SM-7, dopo “1.g6!! a3 2.g5 a2 3.Kg4 a1=Q 4.Kh5!” il nero non possa continuare con 4…, Dxe5 5.h4, De1 6. g4, Dxh4+ 7. RxD, Rg8, con l’idea di sostenere il pedone centrale libero con il proprio Re. La variante alternativa Dxe5-Dxb5-Dxg5+ mi sembra invece perdente, per il nero, perché il bianco riesce a fermare entrambi i pedoni liberi ed ha ancora il pedone h, che può spingere fino ad h6.

    1. Sergio ha volutamente omesso di esporre il seguito principale proprio per lasciare ai lettori l’interesse dell’analisi personale e quindi il piacere di trovare da soli l’esatta continuazione che porta alla patta, ovvero:

      1….Dxe5 2.h4,De1 3.g4,Dxh4+ 4.Rxh4,Rg8 (se il Nero spinge in e5, allora il Bianco cattura il pedone con la manovra Rg3-f3-e4) 5.Rg3,Rf8 6.Rf4,Re7 7.Re5,Rd7 8.Rd4!,Rd6 9.Re4.

      Adesso, se il Re nero va a catturare il pedone b5 (con Rc5), segue Re5 da parte del Bianco, che cattura a sua volta i pedoni e6 e g7, arriva a Donna nello stesso tempo del Nero e resta con due pedoni in più.

      Se invece il Nero, dopo 9.Re4, gioca e5, allora segue 10.Rf5! e se … Rd5 è stallo.
      Comunque la cosa più importante è che il Re bianco, anche tramite varie opposizioni, sia collocato in e4 quando il Re nero si trova in d6 (e che muova il Nero).

      1. A completamento di questa analisi, non funziona neanche 4… Dxe5 5.h4 Rg8 6. g4 Df6 perché dopo 7. gxf6 gxf6 8. Rh6 e5 il Nero addirittura perde: 9. g7 e4 10. Rg6 e3 11.h5 e2 12. h6 e1=D h7#

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: