Uno Scacchista

Annotazioni, Spigolature, Punti di vista e altro da un appassionato di cose scacchistiche

Strategia e tattica/7: Dubov-Karjakin 2020, Superfinale del Campionato Russo

2 min read

Dubov sta giocando 3. Ac4 contro Karjakin durante la loro sfida nella Superfinale del Campionato Russo del 2020 (foto di Maria Emelianova per chess.com)

(del GM Sergio Mariotti)
Questa volta ho scelto una partita di un giovane G.M. russo, Daniil Dubov, astro nascente dello scacchismo mondiale, talento di enormi dimensioni, Grande Maestro a 14 anni e giocatore interessantissimo, che con le sue partite fantasiose concede sempre un vero spettacolo a coloro che seguono le sue gesta.

Negli ultimi due anni ha vinto anche diverse volte con il campione del mondo Carlsen (una volta gli ha dato proprio matto in partita rapida) e potrà essere in futuro un possibile sfidante al titolo. È evidente, per chi lo segue, che questo ragazzo studia molta teoria e cerca di modificarla secondo il suo stile, preparando sempre nuove varianti che riescano a sorprendere i suoi avversari, come in questa partita che vi mostro e che è l’immagine del suo stile di gioco, aggressivo e fantasioso, anche se però non disdegna le partite molto posizionali e che richiedono tanta pazienza, insomma è secondo me un giocatore completo!! Vi consiglio di seguire la sua carriera, non ve ne pentirete!!

DUBOV – KARJAKIN
Superfinale del Campionato Russo, 11° turno, Mosca, 16 dicembre 2020
Partita Italiana

Una partita piacevole per chi ama il nostro bellissimo gioco, ma un poco spiacevole per chi ha subito tale sconfitta!!

Un caro saluto a tutti, Sergio Mariotti.


Cliccate qui se volete rivedere gli altri post di “Strategia e tattica” di Sergio Mariotti.


Sergio Mariotti è nato a Firenze il 10.8.1946. Campione italiano nel 1969 e 1971, MI nel 1969 e GM (il primo italiano) nel 1974, dopo il bronzo individuale alle Olimpiadi di Nizza, quando la rivista “Chess Magazine” lo battezzava come “The italian fury”. Nel 1976 è stato buon 10° all’Interzonale di Manila. In Italia ha vinto ovunque negli anni ’70, ma all’estero ha giocato pochi tornei, anche per motivi di lavoro. E’ stato Presidente FSI (1994-1996) e in seguito commissario tecnico della squadra nazionale. È presidente della ASD QUATTROTORRI.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: