Uno Scacchista

Annotazioni, Spigolature, Punti di vista e altro da un appassionato di cose scacchistiche

Strategia e tattica/14: Capablanca – Spielmann, New York 1927

2 min read

I partecipanti al torneo di New York 1927. In piedi da sinistra Maroczy, Nimzowitsch, Vidmar, Alekhine, Capablanca e Lederer; seduti Spielmann (Nero) e Marshall (Bianco)

(del GM Sergio Mariotti)
Questa volta ho scelto una partita di Capablanca, il giocatore forse più completo della nostra storia.
Ci fu un periodo, nella carriera di Capablanca, nel quale lui pareva aver creato il mito dell’imbattibilità, e per otto lunghi anni, dal 1916 al 1924, non perse nemmeno una partita. La forza del suo gioco, la limpidezza del suo stile universale, costituivano per gli avversari un muro contro il quale non si poteva lottare.

Dall’alto di una classe sovrumana e di una logica posizionale inesorabile, convogliava l’apertura e il mediogioco nella direzione da lui voluta, fino a sfociare quasi sempre in un finale superiore o in posizioni tattiche complicate, nelle quali lui, essendo dotato anche di una folgorante fantasia, distruggeva il suo avversario con bellissime combinazioni, come dimostra questa partita che segue con il forte Spielmann.

Partita cristallina di Capablanca che ha avuto la meglio sul suo coriaceo avversario, giocando con il suo classico stile semplice, per lui naturalmente, e pulito.

Un caro saluto a tutti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: