Uno Scacchista

Annotazioni, Spigolature, Punti di vista e altro da un appassionato di cose scacchistiche

I tranelli di Tal

3 min read

(Topatsius)
Il “mago di Riga” era temutissimo per i suoi tranelli, o trappole. In realtà egli sapeva semplicemente giocar meglio e veder più lontano dei suoi avversari. E sapeva pure rischiare di più, facendo pressione psicologica su di loro grazie ad un gioco costantemente aggressivo e non alieno da sacrifici. Come Alekhine, Fischer, Kasparov, Carlsen, anche Tal è da annoverare fra i grandi geni scacchistici di ogni tempo.

Vediamo una sua partita, giocata ad Amburgo nel 1960 in occasione di un match fra Germania Occidentale e Unione Sovietica (… Paesi d’altri tempi!). Una vittoria molto facile, quasi banale, ma assai istruttiva.

“Se aspetti che la fortuna ti venga incontro, la vita sarà molto noiosa” (Mikhail Tal).

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: