Scacco matto all’assassino (4)

(Fabio Lotti)

Excursus sul rapporto giallo-scacchi nella letteratura poliziesca

Partiamo da una citazione di Da molto lontano di Roberto Costantini, Marsilio 2018. Anno 1990. Siamo nella villa del cavalier Petruzzi. Accanto alla sedia un tavolino basso con sopra un fascio di quotidiani, una radiolina, un taccuino, una matita, una bottiglia di acqua minerale e un bicchiere, e un libro di scacchi “Fischer-Spassky, 1972, la sfida del secolo.” Citazione che ci riporta ad un momento esaltante della storia scacchistica mondiale.
Mi ricordo che facevo un tifo sfegatato per Fischer…

Scacco matto all’assassino (3)

(Fabio Lotti)

Excursus sul rapporto giallo-scacchi nella letteratura poliziesca

Talvolta gli assassini si firmano proprio con i pezzi degli scacchi. “Alfiere” è lo pseudonimo usato da uno di questi per una serie di delitti in L’enigma dell’Alfiere di S.S. Van Dine. Il campione di tiro con l’arco J.C. Robin viene assassinato con una freccia nel campo di tiro situato nella villa del fisico Bertrdand Dillard. Il famoso Philo Vance (ricordo una bella interpretazione di Giorgio Albertazzi alla TV negli anni che furono) è chiamato a risolvere il mistero. Si tratta della prima vittima di una serie di omicidi sulla scena dei quali viene trovato un Alfiere nero.
Vediamolo più a fondo

[R] The Dark Horse

R I S T A M P A

(Roberto C.)
Siamo nel periodo natalizio con quella sua particolare atmosfera, le luci ed i colori… ed i classici film di Natale! Una volta quelli più visti erano i film natalizi e quelli della Disney, poi sono arrivati anche i cosiddetti ‘cinepanettoni’ ormai diventati una tradizione per ragazzi e famiglie alle quali piace stare sul divano coi propri cari o andare al Cinema. Niente di male, ma noi vi consigliamo di vedere o rivedere ‘The Dark Horse’, che non è un film natalizio ma un buon film con gli scacchi, un film buono per ogni giorno dell’anno, così come lo è il gioco degli scacchi e, intanto, leggere o rileggere la nostra recensione.

Il film The Dark Horse…

L’era classica degli scacchi moderni – Recensione

(Fabrizio Zavatarelli)
Verso la fine del XV secolo, le regole degli scacchi conobbero in pochi decenni – forse in pochi anni – un cambiamento rivoluzionario; l’Alfil e la Ferza, infatti, accrebbero di colpo la loro potenza, diventando gli attuali Alfiere e Donna, dai movimenti lunghi e continui.

[Duca Ernesto di Brunswick e Giovanni Federico I Duca di Sassonia – Jan Cornelisz Vermeyen, 1549]

Una supremazia che durò incontrastata fino a Gioacchino Greco…

Scacco matto all’assassino (1)

(Fabio Lotti)

Excursus sul rapporto giallo-scacchi nella letteratura poliziesca.

Il giallo. La passione per il giallo l’ho avuta sin da piccolo quando, frugando per caso in una cantina di un mio cugino, mi sono ritrovato fra le mani una avventura di Perry Mason pubblicata dalla Mondadori sulla cui copertina campeggiava il volto del noto attore Raymond Burr (molti lo ricorderanno come uno dei protagonisti de “La finestra sul cortile” di Hitchcock) che è stato uno degli interpreti principali, se non l’unico, di questo popolare avvocato.

[“Chess Board”, foto scattata a Wimereux (France) nel 2000 da Michael Kenna]
Un nuovo appuntamento per i lettori di UnoScacchista

“Scacchi nel tempo e nello spazio” di Ivano E. Pollini

(Riccardo M.)
Questo è l’ultimo lavoro in ordine di tempo del nostro amico Ivano Pollini, l’autore di “Scacchi e musica, compagni di vita”, “I grandi giocatori di scacchi”, “Il fascino degli scacchi” e “The Enchantment of chess”.
Nel maggio scorso era uscito l’e-book, ed ecco finalmente anche il libro cartaceo: Ivano E. Pollini “Scacchi nel tempo e nello spazio” (con collegamenti a scienza, musica e arte).
Il suo nome dovrebbe già esser noto ai nostri lettori

Carlo Alberto Cavazzoni ed “Il piccolo Cavaliere del Re degli Scacchi”

(Glauco S.)
Salto fuori dal libro “Il piccolo Cavaliere del Re degli Scacchi” e ripercorro questi ultimi vent’anni.
Glauco il Senese è il personaggio che conduce Dario nel mondo dei sogni; sto raccontando di una fiaba meravigliosa che ognuno dovrebbe leggere e che è stata scritta con il cuore innamorato del Maestro Carlo Alberto Cavazzoni dove il bene e la giustizia trionfano.
Vent’anni fa parto per Ischia …

Pianeta Morphy

Nell’universo della letteratura scacchistica, uno dei colossi è “Pianeta Morphy” del rumeno Adrian Rogoz. Oggi “il Custode” ci guida alla scoperta dei personaggi, della trama e dei molti, moltissimi riferimenti agli scacchi e al mondo della Science Fiction di cui il romanzo è ricco.
Tre miti al servizio degli scacchi

Powered by WordPress.com.

Up ↑