Scacco matto all’assassino (1)

(Fabio Lotti)

Excursus sul rapporto giallo-scacchi nella letteratura poliziesca.

Il giallo. La passione per il giallo l’ho avuta sin da piccolo quando, frugando per caso in una cantina di un mio cugino, mi sono ritrovato fra le mani una avventura di Perry Mason pubblicata dalla Mondadori sulla cui copertina campeggiava il volto del noto attore Raymond Burr (molti lo ricorderanno come uno dei protagonisti de “La finestra sul cortile” di Hitchcock) che è stato uno degli interpreti principali, se non l’unico, di questo popolare avvocato.

[“Chess Board”, foto scattata a Wimereux (France) nel 2000 da Michael Kenna]
Un nuovo appuntamento per i lettori di UnoScacchista

“Scacchi nel tempo e nello spazio” di Ivano E. Pollini

(Riccardo M.)
Questo è l’ultimo lavoro in ordine di tempo del nostro amico Ivano Pollini, l’autore di “Scacchi e musica, compagni di vita”, “I grandi giocatori di scacchi”, “Il fascino degli scacchi” e “The Enchantment of chess”.
Nel maggio scorso era uscito l’e-book, ed ecco finalmente anche il libro cartaceo: Ivano E. Pollini “Scacchi nel tempo e nello spazio” (con collegamenti a scienza, musica e arte).
Il suo nome dovrebbe già esser noto ai nostri lettori

Carlo Alberto Cavazzoni ed “Il piccolo Cavaliere del Re degli Scacchi”

(Glauco S.)
Salto fuori dal libro “Il piccolo Cavaliere del Re degli Scacchi” e ripercorro questi ultimi vent’anni.
Glauco il Senese è il personaggio che conduce Dario nel mondo dei sogni; sto raccontando di una fiaba meravigliosa che ognuno dovrebbe leggere e che è stata scritta con il cuore innamorato del Maestro Carlo Alberto Cavazzoni dove il bene e la giustizia trionfano.
Vent’anni fa parto per Ischia …

Pianeta Morphy

Nell’universo della letteratura scacchistica, uno dei colossi è “Pianeta Morphy” del rumeno Adrian Rogoz. Oggi “il Custode” ci guida alla scoperta dei personaggi, della trama e dei molti, moltissimi riferimenti agli scacchi e al mondo della Science Fiction di cui il romanzo è ricco.
Tre miti al servizio degli scacchi

Difese Alekhine e Nimzowitsch nell’opera del Salvioli

(Riccardo M.)
L’avvocato Carlo Salvioli (Venezia 1848-Mirano 1930) ebbe in Italia, nella prima metà dello scorso secolo, decenni di notorietà per i suoi lavori sugli scacchi. “La partita d’oggi” (1928) è un volume prezioso e meritevole, quasi ai nostri giorni introvabile. Lodevole il lavoro del Salvioli, notaio in Venezia e grande teorico degli scacchi, soprattutto per l’aver scritto il primo libro italiano che svolge un’ampia trattazione di certi sistemi di apertura.

Nella “parte seconda” di tale volume…

Stefano Sala tra la scacchiera e il noir

(Glauco S.)
Stefano Sala è uno scrittore, nato a Palermo nel 1949. Pensionato, vive a Cecina. Ha svolto diversi lavori: è stato direttore di varie aziende (l’ultima lattiero casearia) e ha gestito per quindici anni una libreria a Follonica. Ha vissuto a lungo in campagna dirigendo una cooperativa agricola ed ha girato per un anno il Mediterraneo in barca a vela. Ma è anche appassionato di montagna e di trekking, ed è un eclettico scacchista.

Ho incontrato Stefano Sala alcuni anni fa…

The Dark Horse

(Roberto C.)
Il gioco degli Scacchi è come un universo. L’universo in quanto tale ha molte galassie. Per la galassia del cinema, definita anche come la settima arte [1], possiamo affermare che circa un mese fa è stata inaugurata su questo universo (il nostro blog) con il grande attore americano Humphrey Bogart che, per inciso, nel 1956 riuscì a pattare in simultanea contro Samuel Reshevsky (approfondimenti).

Il film The Dark Horse…

Powered by WordPress.com.

Up ↑