WaZ: riflessioni dopo 4 turni

(UnoScacchista)
Come sappiamo, dopo il 4° turno del Tata Steel Chess 2017, l’ucraino Pavel Eljanov è, con piano merito, in testa al torneo con 3,5 su 4, seguito dal Campione del Mondo Magnus Carlsen e dall’attuale numero 3 della classifica Elo, Wesley So, con 3 su 4. Eppure il “peso” dei punti ottenuti finora è diverso, data la diversa caratura degli avversari incontrati.

(foto di Alina l’Ami per #TataSteelChess)

Come prima cosa, ricapitoliamo la classifica alla prima giornata di riposo.

waz-2017-rank-r4-master
Tata Steel Chess 2017, Classifica Torneo Masters dopo 4 turni
Le patte sono state il 64,3% del totale

Nella tabella qui sotto, ho cercato di rappresentare graficamente quanto sia stato difficile il cammino dei giocatori nei primi 4 turni. Con “difficile” intendo quale sia stato il valore degli avversari incontrati, valore stimato ovviamente con il punteggio Elo ad inizio torneo.

waz-2017-elo-r4-master

La caselle in blu rappresentano le vittorie ottenute, quelle in verde le patte e quelle in arancione le sconfitte.Semplicemente a colpo d’occhio, si può elaborare rapidamente qualche riflessione:

  • Eljanov ha ottenuto le sue tre vittorie contro i giocatori più deboli del torneo e ha incontrato un solo giocatore appartenente alla parte alta della classifica Elo, con il quale ha pattato. Ciò è confermato dalla media Elo degli avversari incontrati, che è la più bassa di tutti;
  • Lo stesso terzetto di giocatori ha perso anche contro So, Karjakin e Harikrishna;
  • Di converso, Carlsen è quello che ha vinto con i giocatori ad Elo più alto;
  • Wei Yi, con la sua vittoria contro Nepomniachtchi, è l’unico giocatore ad aver battuto qualcuno con un Elo più alto (cosa ovviamente impossibile per Carlsen, ma ormai anche per So);
  • Wojtaszek, Andreikin e Wei Yi sono i giocatori che hanno avuto, mediamente, i primi  turni più difficili. In particolare il cinese, che ha incontrato avversari con un Elo medio più alto di tutti.

Nulla di tutto ciò è un segreto o una novità, ma mi è parso interessante studiare un sistema per visualizzare rapidamente aspetti di un torneo che altrimenti richiederebbero calcoli e raffronti noiosi.


Merita anche un breve cenno quello che sta succedendo nel torneo “Challengers”, dove il GM austriaco (ormai 2700+) Markus Ragger sta spadroneggiando, essendo a punteggio pieno dopo 4 turni. Lo segue da vicino, a solo mezzo punto, il navigato GM isareliano Ilya Smirin.

ragger-tata-2017
(foto da Europe Echecs)

La classifica qui sotto parla chiaro, ma parla anche chiaro la percentuale di patte finora: solo il 28,5%. E’ vero che i valori in gioco sono molto diversi, ma è anche vero che nel torneo Challengers, si combatte fino all’ultimo pedone!

waz-2017-rank-r4-challengers
Tata Steel Chess 2017, Classifica Torneo Challengers dopo 4 turni

Rispondi

Powered by WordPress.com.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: