Lazio Scacchi ha una nuova sede

(Riccardo M.)
E’ doveroso informare tutti gli scacchisti e appassionati di Roma e del Lazio (che ancora non ne siano a conoscenza) che “Lazio Scacchi” (ex sede via Nathan) si è dal primo settembre trasferita presso la nuova sede sita in Viale Caduti per la Resistenza n. 289, in zona Spinaceto. Sulla porta di accesso si legge la scritta ”CESES”: Centro di Educazione Scacchistica e Sportiva.

[Il Presidente di Lazio Scacchi, Paolo Lenzi, nel suo intervento dell’8 settembre]

Venerdì 8 settembre si è tenuta l’inaugurazione dei nuovi locali (acquisiti in affitto), con la presentazione da parte del Presidente Paolo Lenzi ed interventi di rappresentanti della Società Sportiva Lazio e della FSI regionale, seguiti da un rinfresco e dal primo turno di un torneo “Week End”. Tra il numeroso pubblico era presente anche il Grande Maestro ed ex campione italiano Lexy Ortega.

I locali, appena ristrutturati e lindi, si presentano simpatici ed accoglienti, e dotati di una piccola biblioteca, dono del maestro Roberto Palombi. Sono disposti su due livelli, separati da una ripida e un pochino angusta scaletta di legno. Restano almeno un paio di perplessità: la prima sulla scelta di un luogo piuttosto decentrato e dalle caratteristiche prettamente periferiche quale è Spinaceto; la seconda sull’ampiezza limitata della nuova struttura, che con ogni probabilità non sarà in grado di accogliere manifestazioni di un certo rilievo.

Lazio Scacchi 03
L’ingresso al circolo

Paolo Lenzi, nel suo intervento, ha soprattutto e con vigore posto l’accento sugli ottimi risultati agonistici raggiunti in campo nazionale negli ultimi anni dalla società che lui guida dal 2013, e si è altresì detto fiducioso sull’allargamento della base sociale nel Municipio IX, il che costituisce naturalmente il progetto principale della società laziale.

Personalmente riconosciamo gli indubbi meriti e i risultati del Presidente, in ispecie in anni dominati dalla terribile concorrenza di internet, ma ci piace qui ricordare l’operato lungimirante di un grande personaggio che non è più fra noi e che è stato, tra l’altro, da sempre socio della Lazio e primo Presidente della neonata “Lazio Scacchi”: Ascenzo Lombardi. E a lui hanno infatti accennato anche Paolo Lenzi e gli altri intervenuti.

Ebbene, dobbiamo ricordare che Ascenzo Lombardi (col quale ho talvolta lavorato a fianco a fine anni ‘70, quasi 40 anni fa), aveva presenti due obiettivi paralleli e non scindibili: da un lato l’allargamento della base dei “soci” per rinforzare la propria attività ed ingrossarne le fila, dall’altro l’indispensabilità di un’azione, da parte della società da lui rappresentata, volta a “seminare” anche volontariamente e gratuitamente gli scacchi nel territorio e a diffonderli in case e luoghi pubblici e privati; ciò, indipendentemente dal fatto che l’appassionato o il semplice curioso poi s’iscrivesse o meno alla società/organizzazione stessa e partecipasse alle sue attività.

Lazio Scacchi 02
Allestimento dei tavoli per il torneo  inaugurale

E’ infatti soltanto così, e collaborando attivamente con i rappresentanti di istituzioni, imprese e realtà locali, che si può raggiungere questo secondo e per me fondamentale obiettivo: la massima diffusione e penetrazione del nostro gioco, con i conseguenti vantaggi sociali ed educativi che ne derivano al territorio e alla città intera e (alla lunga) allo stesso movimento scacchistico.

Il Presidente Lenzi ci ha assicurato di tener ben presente anche questo aspetto. Purtroppo nel Municipio XI (Magliana/Villa Bonelli, vecchia sede di via Nathan) ciò negli anni passati non si è per nulla concretizzato, forse per la non disponibilità o sordità della locale classe politica e imprenditoriale. Non resta che auspicare ben altro esito nel Municipio IX. Ma ciò dipenderà prima di tutto dalle energie che il Presidente e gli esponenti della società saranno disposti in prima persona e con sacrificio ad esplicare in questa impegnativa direzione. Auguri a “Lazio Scacchi”!

[Tutte le foto sono dell’autore del post]

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by WordPress.com.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: