La Domenica Scacchistica: San Pietroburgo

A San Pietroburgo gli inverni sono speciali. Quando la Neva, il fiume che la divide in due, ghiaccia, i cittadini la attraversano senza bisogno di usare i ponti, ma a piedi, con gli sci o con le slitte. Lei è sempre la città descritta dal genio di Gogol nella sua “Prospettiva Nevskij”: deserta all’alba, con il profumo di pane caldo e i poveri che allungano la mano verso rari passanti;  animata nel tardo tiepido mattino, gli uomini in lunghe finanziere e le mani nelle tasche, le signore in redingote e cappellini di raso rosa o azzurro-pallido; ancora vuota fino al tramonto; rianimata con l’oscurità da nuove emozioni e desideri. San Pietroburgo, Leningrado, San Pietroburgo, uno stesso filo a legarla nei secoli: gli scacchi.
(Claudio S.)

(UnoScacchista)
Dal 3 al 15 Dicembre San Pietroburgo ospita la 70ª Superfinale del Campionato Russo Maschile  e la 67ª edizione di quello femminile. Sede del torneo sarà il “Museo Statale della Storia Politica della Russia”. La manifestazione si inserisce nella serie di tornei facenti parte del programma “Scacchi nei Musei” , che, portato avanti fin dal 2012 dalla Federazione Russa assieme alla Fondazione Timchenko, ha l’obiettivo di esaltare l’aspetto artistico del gioco.
Partecipanti al Campionato maschile: Svidler, Fedoseev, Matlakov, Vitiugov, Tomashevsky, Inarkiev, Malakhov, Dubov, Riazantsev, Sjugirov, Volkov e Romanov.
Partecipanti al Campionato femminile: Girya, Gunina, Goryachkina, Pogonina, Kashlinskaya, Galliamova, Bodnaruk, Nechaeva, Kovalevskaya, Shuvalova, Ovod e Gritsayeva.

[Se ti interessa, puoi partire da qui per visitare molti altri Luoghi degli Scacchi]

Rispondi

Powered by WordPress.com.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: