L’Italia di Mariotti seconda al mondiale Senior 50+

(UnoScacchista)
Apriamo questa giornata di celebrazioni con una grande notizia da Rodi: al Campionato Mondiale Senior Over 50 l’Italia di Sergio Mariotti, Michele Godena, Carlos Garcia Palermo, Fabrizio Bellia e Fabio Bruno ha conquistato uno strepitoso argento alle spalle degli USA. Abbiamo raggiunto telefonicamente il nostro capitano Sergio Mariotti appena un’ora dopo la conclusione dell’ultimo turno.

Queste le sue prime parole: “Abbiamo giocato bene e siamo soddisfattissimi del secondo posto. Siamo anche consapevoli di aver avuto qualche chance (non sfruttata) di vincere nell’incontro diretto con gli Stati Uniti, senza dire di qualche mezzo punto sfuggitoci in alcune altre occasioni.”

“Insomma, non siamo stati troppo lontani dall’oro!
(Sergio Mariotti)

Vediamo subito la classifica finale del torneo.

L’eccellente risultato della squadra italiana deriva da una condotta di gara regolarissima: su un totale 36 partite, solo 2 sconfitte e ben 11 vittorie:

In un breve video inviatoci da Sonia Sirletti (autrice delle foto assieme a Fabrizio Bellia), vediamo la squadra italiana chiamata sul podio per la premiazione finale.

I nostri rappresentanti hanno anche brillato nelle classifiche individuali di scacchiera, assegnate sulla base della prestazione Elo conseguita.

Michele Godena, 3° in prima scacchiera

La sconfitta dell’ultimo turno ha negato a Carlos Palermo una medaglia individuale meritatissima.

Qui manca il capitano Sergio Mariotti, che ha giocato meno delle 7 partite richieste per questa particolare graduatoria.

Fabrizio Bellia, 2° in quarta scacchiera

Fabio Bruno, 3° in quinta scacchiera

Da queste classifiche, si vede bene la prestazione eccezionale dello squadrone USA, che con Shabalov, Benjamin, Novikov, Ehlvest e Yermolinsky (nomi molto… russi, vero?) ha dominato: da segnalare il torneo di Alexander Shabalov, che con 6 su 7 in 1ª scacchiera ha ottenuto una prestazione Elo di 2739.


Per la bella classifica finale della squadra italiana tutti gli incontri sono stati importanti, ma la vittoria su Israele e Inghilterra-1, così come i pareggi con Islanda-1 e Armenia sono stati fondamentali. Vediamo due partite delle vittorie decisive, quella di Fabio Bruno contro il GM inglese Chris Ward al 7° turno e quella di Michele Godena al 9° e ultimo turno contro una leggenda degli scacchi, il GM armeno Rafael Vaganjan: questa è stata una vittoria veramente decisiva perché senza di essa l’Armenia ci avrebbe superato al 2° posto.



La qualità del gioco espresso dai nostri “senior” è stata sicuramente aiutata da una organizzazione che Sergio Mariotti ha anche tenuto ad elogiare, definendola impeccabile e tra le migliori da lui incontrate in carriera.

Chiudiamo questo “Flash di Agenzia” con la foto dei nostri sul podio: ancora una volta, bravissimi!

[Foto e video di Sonia Sirletti e Fabrizio Bellia]

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by WordPress.com.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: