Doha, WCC Rapid (2): Ucraini sempre in testa

(UnoScacchista)
A Doha continuano a dettare legge i giocatori ucraini, anche se, in vetta al torneo Open, Anton Korobov è stato sostituito dal grande, immenso Vassily Ivanchuk. Nel torneo femminile, invece, continua la cavalcata solitaria di Anna Muzychuk, che dopo 8 turni ha già un punto e mezzo di margine sulle inseguitrici.

Nella seconda giornata, Ivanchuk ha dato il meglio di sé, registrando un eccellente 4,5 su 5 contro Dreev, Carlsen, Korobov (l’unico a fermarlo sulla patta), Pantsulaia e Mamedyarov. Recuperano la posizioni di testa i “solito noti”, con la notevole eccezione di Vachier-Lagrave (a 6 su 10), Nakamura e Karjakin (entrambi poco sopra il 50%, con un deludente 5,5 su 10).

doha-open-wcc-rapid-day-2

Oltre alla stupenda combinazione di Radjabov al nono turno, non sono mancate partite interessanti. Impossibile riportarle in dettaglio, ma alcune partite meritano una citazione. Oltre alle vittorie di Ivanchuk, sono rimasto particolarmente impressionato della vittorie di Carlsen contro Grischuk e Jakovenko.

doha-wcc-rapid-day-2-iva-car-svensen
Ivanchuk-Carlsen (foto di Tarjei J. Svensen)

Il norvegese, costante nell’ottenere 3 vittorie, una patta e una sconfitta in ogni giornata di gioco fino ad ora, dovrà fare di meglio se vuole mantenere il titolo di campione (coem egli stesso ha ammesso). La partita con Jakovenko ha visto una epica fuga del Re Bianco dallo scacco perpetuo: dopo aver sacrificato 5 (cinque!) pedoni, e grazie ad una mossa debole di Jakovenko, Carlsen è riuscito a promuovere l’unico pedone residuo e costringere l’avversario all’abbandono.

carlsen-jakovenko-dopo-39-dxc2
Carlsen minaccia di guadagnare la Torre con 31. Dc8+; Jakovenko decide che dopo 30. … Dxg4 31. Dc8+ Rh7 32. f3 Dxb4 33. Dxd7 Dc5+ sarà in grado di dare scacco perpetuo

Dalla posizione del diagramma, la partita è in effetti continuata con 30. ..  Dxg4 31. Dc8+ Rh7 32. f3 Dxb4 33. Dxd7 Dc5+ 34. Rf1 Dc4+ 35. Re1 Dc3+ 36. Re2 Dc4+ 37. Td3 Dc2+ 38. Td2 Dc4+ 39. Rd1 Df1+ 40. Rc2 Dc4+ 41. Rb1 Db4+ 42. Rc1 Dc5+ 43. Tc2 Dg1+ (alla luce di quello che seguirà, questo sembra essere l’errore decisivo: 43. … De3+ dovrebbe riuscire a mantenere il Re chiuso nella gabbia) 44. Rd2 Dxg2+ 45. Rc3 Dxf3+ 46. Rb4 De4+ 47. Ra5 Dxc2 48. Dc7 Dxa2+ 49. Rb6 Df2+ 50. Rb7 e gli scacchi sono finiti.

carlsen-jakovenko-dopo-50-rb7
I 5 pedoni di vantaggio per il Nero non valgono neanche lontanamente il pedone in d6

Carlsen ha chiuso rapidamente dopo 50. … b4 51. d7 b3 52. d8=D Df5 53. Dc3 1-0

Segnalo anche la semplice ma graziosa combinazione con cui Moiseenko ha battuto Tregubov all’ottavo turno.

tregubov-moiseenko-dopo-22-txd5
Tregubov ha appena preso un pedone con 22. Txd5, confidando nell’allineamento tra la Dc4 e il Rg8 per inchiodature o scacchi di scoperta. Invece il Nero vince subito. Come?

Vi lascio modo di riflettere: la soluzione è visibile evidenziando il testo tra le parentesi quadre qui sotto.

[22. … Dh3! e il Bianco abbandona. Dopo sia 23. gxh3 sia 23. gxf3, vince 23. … Tg6+]

Prima di passare al torneo femminile, due annotazioni su due giocatori georgiani.

Il primo è Levan Pantsulaia, che sta giocando un ottimo torneo: non solo ha battuto i primi due del ranking del torneo Carlsen e Nakamura, ma è a 6,5 su 10 dopo aver incontrato tutti avversari con Elo Rapid superiore a 2700 (con l’esclusione di Jakovenko, a “soli” 2699 Elo). La sequenza è impressionante: Nepomniachtchi, Carlsen, Jakovenko, Tomashevsky, Artemiev, Melkumyan, Vachier-Lagrave, Nakamura, Ivanchuk e Grischuk. Tanto per continuare la seria, oggi inizia la terza giornata incontrando Karjakin! Complimenti e… buon pro gli faccia!

giga-quparadze-chessbase
Giga Quparadze (foto da Chessbase)

Il secondo è Giga Quparadze. Mi scuserete ma non sono riuscito a resistere al gusto della battuta: è forse il fratello maggiore di Mega Quparadze?

A questo punto mostro volentieri la classifica del torneo femminile, dove, come già detto, Anna Muzychuk sembra non avere rivali.

doha-women-wcc-rapid-day-2

Avendo già incontrato praticamente tutte le rivali più agguerrite, dovrebbe essere una semplice formalità per Anna, che all’ottavo turno è riuscita nell’impresa di giocare una miniatura contro la russa Alina Kashlinskaya. Dove sta la notizia? Che le ha dato matto alla 23a mossa di una variante di cambio della francese!

doha-wcc-rapid-day-2-muz
Anna Muzychuk

Oggi ultima giornata di torneo. Sono sicuro che nel torneo Open le sorprese non mancheranno.

(dove non indicato espressamente, le foto sono  tratte dal sito ufficiale del torneo e da #dohachess2016)

One thought on “Doha, WCC Rapid (2): Ucraini sempre in testa

Add yours

Rispondi

Powered by WordPress.com.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: