Una Pasquetta ricca di notizie

(Uberto D.)
Batumi, Karlsruhe, Tbilisi, Caruana-Carlsen … gli scacchi non si sono fermati né per i Candidati né per la Pasqua. A proposito: avete trovato il Pesce d’Aprile tra le “Piccole sorprese di Pasqua” di ieri? Già, mica avrete creduto a tutto quello che vi abbiamo scritto per il 1° di Aprile, vero?

[Foto di apertura di Georgios Souleidis]

A meno che non vogliate togliervi subito la curiosità sul Pesce d’Aprile, iniziamo sicuramente dal Grenke Classic 2018 di Karlsruhe/Baden-Baden

Grenke Classic 2018, 31 Marzo-9 Aprile 2018

Al primo turno, come anticipato, si è giocata una partita dal sapore speciale, la prima sfida tra il Campione del Mondo e lo sfidante che ha appena vinto il Torneo dei Candidati: la Caruana-Carlsen.

GRENKE18 - Caruana-Carlsen
Foto di Georgios Souleidis

La partita è stata una partita vera, non una patta breve né una schermaglia teorica. Una partita difficilissima, nella quale Carlsen ha vinto la fase del medio gioco ed è entrato in un finale di Torri che i vari motori davano per vinto, ma che tutti i GM che hanno cimmentato durante e dopo la partita non hanno saputo dimostrare come vinto.

[NB: Potete clickare su qualsiasi mossa per aprire un riquadro dove poter scorrere la partita in maniera interattiva]



Una partita che fa solo venire voglia di vedere quello che questi due ragazzi sapranno farci vedere a Novembre!

Dopo due turni a Karlsruhe è in testa Nikita Vitiugov, che ha vinto due partite tatticamente molto divertenti.


GRENKE Chess Classic 2018, Bluebaum-Vitiugov

In questa posizione il Nero ha un uno-due da KO: il primo colpo è 24… Ce4+! Non c’è scampo per il Bianco, anche se, incredibilmente, Vitiugov credeva che 25. Axe4 portasse solo alla patta. Invece dopo 25… Tc7 ! 26.Da8 Tc8 il Nero guadagna materiale grazie alla minaccia di doppio in d4 o in f6. Dopo 25.Rg1 il Nero sferra il colpo finale con 25… Ta3! 0-1 Lo scacco sulla diagonale a7-g1 e il conseguente matto sono inevitabili.


Campionato Europeo Individuale, Batumi 17-28 Marzo 2018

Il nuovo Campione Europeo è il croato Ivan Saric, che ha vinto con 8,5 punti il Campionato organizzato dalla European Chess Union (ECU). Il torneo, ovviamente messo in ombra nei notiziari dal Torneo dei Candidati, ha visto ai nastri di partenza ben 302 giocatori, di cui 135 Grandi Maestri.

ECU Individuale 2018 - Podio
Il podio del torneo. Da sinistra Sjugirov, Saric e Wojtaszek – Foto dalla pagina Facebook della ECU

Oltre al titolo di Campione Europeo, c’era anche un altro importante motivo per partecipare e ben figurare: i 23 posti di qualificazione per la prossima FIDE World Cup 2019. Ecco la classifica finale:

ECU Individuale 2018 - Classifica finale 2

Al 23° posto si sono classificati due giocatori a pari merito, ma la ECU non ha ritenuto necessario procedere allo spareggio perché sicuramente almeno uno dei giocatori classificati daventi a loro si qualificheranno per la World Cup per punteggio Elo (in particolare Navara e Wojtaszek).

ECU Individuale 2018 - Podio Donne
Il podio femminile del torneo. Da sinistra Arabidze, Stefanova e Goryachkina – Foto dalla pagina Facebook della ECU

Non benissimo i 3 GM italiani, giunti dal 70° posto in poi.

ECU Individuale 2018 - Classifica italiani 2

Questo slideshow richiede JavaScript.


Campionati Europei Femminili ACP Rapid/Blitz 2018, Tbilisi 30-31 Marzo e 1 Aprile

La Georgia è rimasta al centro dell’attenzione scacchistica anche nel fine settimana pasquale, ospitando a Tbilisi i campionati europei femminili Rapid e Blitz organizzati dalla Association of Chess Professionals (ACP).

Il Campionato Rapid si è svolto su 11 turni organizzati in due giorni di gioco. 78 le giocatrici iscritte, tra cui Anna Muzychuk e l’ex-Campionessa del Mondo Nona Gaprindashvili. Dopo una lotta serrata e una grande rimonta ha vinto, abbastanza a sorpresa, la tedesca Elisabeth Paehtz davanti alla russa Anastasia Bodnaruk e all’ucraina Anna Muzychuk. A pari merito con questo terzetto anche Anna Ushenina e Alexandra Kosteniuk.

ACP Rapid 2018 - Paehtz
Elisabeth Paehtz

Il Campionato Blitz, giocato su 13 turni nella giornata di ieri, 1 Aprile, ha visto Anna Muzychuk vincere agevolmente (un punto e mezzo di vantaggio a un turno dalla fine) davanti a Elisabeth Paehtz e alla polacca Monika Socko, che hanno superato per spareggio tecnico la spagnola Ana Matnadze.

ACP Blitz 2018 - Muzychuk
Anna Muzychuk

Ottima prestazione combinata per Elisabeth Paehtz, che torna a casa con una medaglia d’oro e una d’argento, facendo meglio della ex-Campionessa mondiale delle due specialità, Anna Muzychuk, che, pur avendo ottenuto un maggior numero di punti nella classifica combinata, ha ottenuto un oro e un bronzo.


Pesce d’Aprile

Immagino che molti abbiano avuto dubbi sulla mappa dell’Idaho o sul Tanzverbot, ma quello che è sicuramente falso è che Harry Blackstone Sr. (un illusionista che è esistito veramente) abbia fatto sparire il Golden Gate Bridge. A farlo sparire, di solito, ci pensa la nebbia, come in questa mia foto di esattamente un anno fa.

Golden Gate Bridge nella nebbia

La foto del post di ieri, vera, è del 1934 e mostra il Golden Gate Bridge in costruzione. Ma voi non ci eravate cascati, lo so…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by WordPress.com.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: