#AltiboxNorwayChess: Carlsen batte Aronian; Ding Liren in ospedale

(Uberto D.)
A Stavanger, Carlsen fa già il vuoto: battendo Aronian al terzo turno, è ora in testa con un punto di vantaggio, visto che, a parte la sua vittoria con Caruana, tutte le altre partite fino ad ora sono state patte. Nella giornata di riposo, i giocatori si sono sfidati in una prova culinaria: è risultata vincitrice la coppia Anand-Ding Liren.

ULTIMORA: A causa di una caduta in bicicletta nel primo pomeriggio di ieri, Ding Liren si è fratturato l’osso iliaco. In serata è stato ricoverato nell’ospedale di Stavanger e sarà operato oggi. La partita con Caruana è stata posticipata e il cinese potrebbe essere costretto ad abbandonare il torneo.

[Le foto sono di Lennart Ootes, prese dal sito ufficiale del torneo]

Quest’anno Carlsen sembra veramente fare sul serio. Smentendo la sua abitudine ad una partenza lenta nei tornei, ha cominciato con due vittorie in tre partite, battendo Caruana e Aronian, e tornando, dopo quasi due anni, al simbolico Elo 2851. (Perchè simbolico? Perché è stato il punteggio ufficiale più alto raggiunto da Kasparov nella sua carriera).

La vittoria al terzo turno con Aronian è stata una tipica prova di forza nello stile del norvegese: apertura non pretenziosa, piccolissimo vantaggio che via via cresce e, grazie ad un gioco debole dell’avversario, vittoria con attacco vincente sul Re. Una lezione da guardare e riguardare.

Una vittoria di qualità, che, come detto, proietta Carlsen da solo in vetta alla classifica, con già un punto di vantaggio.

Dopo il 3° turno gli organizzatori hanno programmato il primo turno di riposo, ma il concetto norvegese di “riposo” è particolare. Se l’anno scorso avevano portato i giocatori in una fattoria costringendoli a manovrare trattori e mungere mucche, quest’anno hanno sfidato i giocatori a mettere in mostra le loro abilità culinarie. In pratica hanno fatto cucinare ai giocatori (organizzati in coppie) un pasto completo: dopo aver cucinato il tutto (con un cuoco professionista ad aiutarli quando necessario), le loro opere sono state prima giudicate e poi sono state il pasto per giocatori e accompagnatori.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il cuoco ha dichiarato vincitrice della sfida la coppia Anand – Ding Liren. I commenti non si sono fatti attendere: Anand ha detto che non ha mai vinto una competizione nella quale nutrisse meno aspettative di questa, mentre sua moglia Aruna non ha perso l’occasione di sottolineare “Allora non è vero che non sai cucinare!”.

Da notare come Ding Liren non abbia potuto fare molto, perché, a causa di una caduta in bicicletta, era talmente dolorante che è rimasto seduto quasi tutto il tempo. Anand ha però fatto notare come abbia tagliato e preparato gli ingredienti con la stessa perizia con la quale gioca i finali di Torre!

Vedremo oggi quali saranno i risultati pratici di questa sfida ai fornelli. Ecco i risultati degli ultimi due turni e gli accoppiamenti del 4° turno.


Voglio chiudere questo post con un “chicca” dal Torneo Karpov Poikovsky che si sta giocando in questi stessi giorni.
Giunti al 5° turno, sono in testa Nepomniachtchi, Jakovenko e Fedoseev con 3 punti e mezzo. Nella partita di ieri, il GM indiano Vidit aveva una partita vinta contro il veterano Gelfand, ma… mai dire mai contro i protagonisti di mille battaglie.

2 thoughts on “#AltiboxNorwayChess: Carlsen batte Aronian; Ding Liren in ospedale

Add yours

  1. Simpatica l’idea di mettere i GM ai fornelli! Almeno li vediamo in una dimensione “umana”. Divertente il commento della moglie di Aronian “allora non è vero che non sai cucinare”!
    (Mi sa che un giorno o l’altro dovrò mettere alla prova pure quell’appassionato di scacchi di mio marito…. chissà che combinerebbe!)

    1. Una volta ho partecipato anche io a una gara culinaria organizzata alla stesso modo. Era in Germania, a contorno del meeting iniziale di un progetto triennale. Fu molto divertente (anche se le ricette erano scritte in tedesco quindi fummo costretti a “mischiare” le squadre). Alla fine cenammo con quello che avevamo cucinato tra tutti e il risultato fu sorprendentemente eccellente. Sarà stata l’ottima qualità degli ingredienti di base, sarà stato l’aiuto del cuoco nei momenti critici, ma tutto risultò buonissimo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by WordPress.com.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: