Uno Scacchista

Annotazioni, Spigolature, Punti di vista e altro da un appassionato di cose scacchistiche

Partite allo specchio

4 min read

(Daniel Perone)
Sappiamo che il gioco degli scacchi, nonostante essere matematicamente finito, sembra infinito alla mente umana; per questo le sorprese che si possono presentare sulla scacchiera talvolta oltrepassano la nostra immaginazione come, ad esempio, il tema che vi presento oggi.

È un caso assai comune che, nel corso di uno stesso torneo, si presentino delle partite molto simili giacché – come sappiamo – la moda e l’epoca influiscono sul modo di giocare.

Meno comune è che situazioni alquanto simili si presentino a distanza di anni. Si, si, avete intuito bene, parlo di una particolare somiglianza di posizione.

Sono senza dubbio quasi sconfinate, un numero incalcolabile, le situazioni possibili negli scacchi, gioco che offre la possibilità di scegliere ogni volta una strada diversa, ovvero una “giungla” di combinazioni.

Occhio! Il numero di strade (combinazioni) può sembrare incalcolabile, infinito, ma in realtà non potrà mai esserlo e, al contrario, dobbiamo parlare di una cifra finita e che le posizioni, come vedremo, si possono ripresentare.

Benché si tratti di due coppie di partite che mostrano una curiosa somiglianza di posizioni, si può parlare di casi eccezionali? Oppure si tratta di un’altra curiosità che ci regala il nobil gioco?

Vediamo la prima coppia. Le partite cominciano in maniera diversa; l’attrazione deriva dal fatto che si tratta di due miniature, dove i soli pedoni b7/ c6 fanno la differenza, col numero quasi identico di mosse (16 e 15) che alla fine mostrano la stessa conclusione a colori invertiti: sembrano due partite giocate allo specchio!

Il primo diagramma ci fa vedere la posizione finale della partita tra Alekhine (bianco) e Koehlein (nero) giocata a Düsseldorf (Germania) nel 1908. Ventuno anni dopo, nel 1929, T. Drezga (bianco) e A. Baratz (nero) nel Torneo interclub di Parigi arrivano alla posizione del secondo diagramma.

Alekhine – Koehlein,  Düsseldorf 1908


Drezga – Baratz, Parigi 1929

Che dite, non è sorprendente?

Queste le mosse delle partite che, se volete, potete riprodurre interamente:


Un ulteriore esempio, altrettanto valido per altre due partite (quasi) giocate allo specchio, sarebbe potuto essere quello con la Chigorin-Rubinstein del 1906 e la Lundin-Smyslov del 1946.

Nonostante le differenti aperture ed il differente numero di mosse (alla 26 del Nero e alla 35 del Bianco) le partite giungono alle seguenti posizioni:

Chigorin-Rubinstein, Lodz 1906
Posizione dopo 26… Df8


Lundin-Smyslov, Groningen 1946
Posizione dopo 35.Df1

Il diagramma in alto ci fa vedere la conclusione tra Chigorin (bianco) e Rubinstein (nero) della partita giocata a Lodz, Polonia (1906). Quaranta anni dopo, Lundin (bianco) e Smyslov (nero), nel torneo di Groningen (1946) arrivano a quello in basso.

Due posizioni a colori invertiti abbastanza simili: osservate la porzione di scacchiera del Re che è sotto attacco di Donna, Torre e Cavallo e gli stessi due pezzi in difesa, una Donna che subisce sull’ultima traversa ed una Torre inchiodata che niente più possono fare per salvare la partita.

E anche per queste partite non c’è una grande sorpresa?

Chigorin di bianco giocò la continuazione vincente scegliendo la mossa giusta 29. Tf7! ed il Nero abbandonò immediatamente mentre, 40 anni dopo, non venne trovata da Smyslov che, col nero e una qualità in meno, sbagliando forzò il pareggio per scacco perpetuo dopo  35. … Cf2+? 36.Rg1 Ch3+ 37. Rh1 Cf2+? (Era ancora possibile giocare la vincente Tf2!) 38.Rg1 Ch3+ 39.Rh1 e patta.

Ovviamente, anche in questo caso, possiamo lasciare da parte gli avvenimenti del gioco, le differenti aperture e anche il numero di mosse giocate perché qui la nostra attenzione viene attirata dal fatto che, a colori invertiti, sia stata raggiunta, pardon, quasi raggiunta, la stessa posizione finale…

Per chi vuole riprodurre interamente ecco le partite:


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: