Uno Scacchista

Annotazioni, Spigolature, Punti di vista e altro da un appassionato di cose scacchistiche

#ChessOlympiad 2022 – Magnifica Italia: battuta la Norvegia di Carlsen

4 min read

Daniele Vocaturo (Lennart Ootes)

(Uberto D.)
Italia-Norvegia 3 a 1 alle Olimpiadi di Chennai. La notizia ha fatto rapidamente il giro del mondo e noi di UnoScacchista ci uniamo con entusiasmo al coro di congratulazioni per i nostri ragazzi. Ciò che è successo ieri al terzo turno del Torneo Open è semplicemente epico: in prima scacchiera Vocaturo ha fermato Carlsen sulla patta e Moroni ha fatto lo stesso con Tari in seconda, mentre Lodici e Sonis hanno siglato la vittoria battendo rispettivamente Hammer e Christiansen in terza e quarta scacchiera. Magnifico!

Gli azzurri prima dell’inizio del match (dalla pagina Facebook della FSI)

Lo scontro con la squadra numero 3 del tabellone era sicuramente un sfida importante per i nostri ragazzi e la sicurezza con la quale hanno impostato le partite ha dimostrato chiaramente non solo il livello di preparazione raggiunto assieme al CT van Wely, ma anche una sicurezza nei propri mezzi che fa ben sperare per il prosieguo delle Olimpiadi.

Il CT azzurro Loek van Wely durante il match (Lennart Ootes)

L’andamento del match è stato perfetto per i nostri colori: posizioni giocabili su tutte le scacchiere, con l’obiettivo di resistere sulle prime e cercare il colpo su quelle più basse, decisamente più abbordabili. A distanza di pochi minuti ha prima pattato Moroni con Tari e poi Lodici ha sconfitto in zeitnot Hammer. Con Sonis saldamente in vantaggio su Christiansen e Vocaturo in pieno controllo del finale con Carlsen, la trepidazione per il risultato è diventata attesa per il risultato storico. E quando Sonis ha chiuso con la vittoria una brillante partita, siamo passati a pregustare la ciliegina sulla torta…

Italia-Norvegia 2,5-1,5, con Carlsen che non cerca di evitare la patta con Vocaturo (Lennart Ootes)

… che è arrivata con la ripetizione di mosse alla quale Carlsen non ha potuto sottrarsi contro Daniele. Che giornata ragazzi!

La partite

Italia-Norvegia in corso (dalla pagina Facebook di Yuri Garrett)

Vocaturo – Carlsen ½ – ½

Daniele non si è scomposto di fronte alla scelta del Campione del Mondo di giocare la Caro-Kann ed ha optato per la solida Variante di Cambio. Carlsen ha addirittura scelto di giocare 5… e6, variante che non pone problemi particolari al Bianco, visto che non gioca subito per la spinta in e5 e non aiuta lo sviluppo dell’Alfiere c8. Il risultato è stata una partita senza particolari sprazzi, in cui la proverbiale tecnica del norvegese non è riuscita a creare problemi. La patta, ultima partita del match a chiudersi, è stata la logica conclusione di una partita ben giocata.

Carlsen non ha trovato il modo di impensierire Vocaturo più di tanto (Lennart Ootes)

Tari – Moroni ½ – ½

Anche Luca non si è lasciato impressionare dal cambio immediato degli alfieri camposcuro giocato da Tari e con un gioco lineare e deciso ha trasformato la sua struttura con 3 isole pedonali in una forza, costringendo la Donna bianca in una posizione passiva. L’iniziativa sul lato di Donna ha portato alla creazione di una debolezza in b3 e al cambio delle Torri; dopo il cambio dei Cavalli in e4 la posizione si è stabilizzata ulteriormente, verso una patta praticamente inevitabile, siglata una volta raggiunto il controllo del tempo alla 40ª mossa.

Il CT Loek van Wely. La sua esperienza ha contribuito molto al risultato di oggi, secondo Vocaturo (Lennart Ootes)

Lodici – Hammer 1 – 0

Partita molto volitiva quella giocata da Lorenzo, che ha raggiunto un buon vantaggio attorno alla 30ª mossa. Da lì in poi lo zeitnot ha causato qualche imprecisione da ambo le parti, fino all’ultima che è stata di Hammer. Alla 40ª mossa la vittoria dell’italiano era cosa certa e l’avversario non ha potuto fare altro che abbandonare.

Carlsen osserva perplesso lo svolgimento delle partite nella ultime scacchiere (Lennart Ootes)

Christiansen – Sonis 0 – 1

Anche Francesco ha giocato una partita eccellente, prendendo l’iniziativa grazie alla spinta in f5. Christiansen ha smarrito il filo e grazie a una bella combinazione basata sulla potenza dell’Alfiere “italiano” del Nero, Sonis si è portato in vantaggio e ha costretto l’avversario all’abbandono alla 59ª mossa.


Le sfide continuano

L’Italia, ancora a punteggio pieno nel torneo Open, domani incontra la temibilissima “India 2”, che schiera molti dei giovanissimi talenti indiani. Ma, dopo oggi, nessun risultato ci è precluso.

Chiudo questo rapido post con l’intervista che Daniele ha rilasciato a ChessBase India. Che piacere vederlo così contento e soddisfatto!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: