Yurij Averbach compie 97 anni!

(Riccardo M.)
Auguri a Yurij L’vovič  Averbach: oggi compie la bellezza di 97 anni, essendo nato a Kaluga (Russia Europea) l’8 febbraio del 1922! Una colonna di granito degli scacchi russi e mondiali. Lui è il più anziano Grande Maestro al mondo vivente. Quanti di voi, giocatori di scacchi, firmerebbero una carta per poter annoverare, a fine carriera, i successi e le tappe di questo inimitabile personaggio?

[Nella foto di apertura, Averbach nel 1954]

Una lunghissima carriera, costellata di successi

Il Maestro Werner Kunerth

(Riccardo M.)
Ci eravamo attardati, quella sera di fine ottobre del 1980, nel magico salone del Casinò di Arco di Trento, tradizionale teatro di gioco, fin quasi, ultimi, ad esserne cacciati via. Per tal motivo fummo anche gli ultimi a prender posto a tavola, per la cena, nella accogliente e calda saletta della nostra piccola pensione. Abitudine, questa di essere ultimi, alla quale noi “ragazzi del Sud” abbiamo sempre avuto difficoltà a derogare.

[Foto dall’archivio dei circoli di scacchi di Francoforte sul Meno]

Maestro Kunerth, com’è andata la partita?

Georg Marco abbandona una partita vinta!

(Riccardo M.)
Si può abbandonare una partita perché non ci si accorge di non aver affatto perso (come nella Giri-Shankland di Wijk aan Zee, della quale si è parlato sabato scorso), ma pensate che si possa abbandonare anche quando non ci si accorge di aver vinto? Succede anche questo, sì. Il caso più celebre? Che io mi ricordi, anche se sono nato qualche annetto dopo, è quello verificatosi nel torneo di Montecarlo del 1902 tra Ignatz von Popiel e Georg Marco.

Parecchi di voi lo conosceranno perché è finito su diversi libri.

I fantastici avvenimenti degli anni ‘70

(Riccardo M.)
Un momento, prego: che non si cada in errore col titolo! No, non parliamo dell’epoca dei vari Fischer, Spassky, Larsen, Tal, Portisch eccetera, bensì degli anni Settanta del secolo XIX: cent’anni prima, sì, ma altrettanto gloriosi anche se geograficamente limitati a pochi Paesi. Vediamo allora in sintesi gli avvenimenti principali di quegli anni, nel mondo e qui in Italia.

(James Hamilton (1818-1880): “A Game Of Chess”, olio su tela)

Fra il 1870 e il 1879

Powered by WordPress.com.

Up ↑