Uno Scacchista

Annotazioni, Spigolature, Punti di vista e altro da un appassionato di cose scacchistiche

Wijk aan Zee: a lezione di finali

8 min read

(UnoScacchista)
Il Tata Steel Chess 2018 è in pieno svolgimento e siamo arrivati alla seconda giornata di riposo. Dopo 8 turni, sono in testa Giri, Mamedyarov e Carlsen nel torneo Masters e la coppia Vidit e Korobov nel torneo Challengers. Oltre alle classifiche, io vorrei però tornare sul finale vinto da Giri al primo turno contro Hou Yifan, perchè mi offre lo spunto per mostrare molti elementi di base dei finali che, combinandosi, hanno indotto in errore l’ex-Campionessa del Mondo (nonchè GM da 2650+).

[Foto di Alina l’Ami, dal sito ufficiale del torneo]

Una lezione di finali di Re e Pedoni

Dopo una partita sostanzialmente equilibrata e un iniziale finale con le Donne, Giri e Hou Yifan sono arrivati nella posizione del diagramma.

Giri-Hou Yifan - Diagramma 1 (inizio)
Giri-Hou Yifan – Posizione dopo 55. Rb3 – Mossa al Nero

Già a una prima occhiata si nota come il Bianco abbia alcuni elementi a suo favore: un chiaro vantaggio di spazio, un pedone avanzato in a5 (che suggerisce temi tattici legati alla spinta in b5) e un pedone avanzato in f6 che può far vincere molte “corse di pedoni”. Vediamo alcuni temi concreti che conseguono da questi elementi:

  1. se il Bianco può spingere in b5, il Re nero deve rimanere all’interno del quadrato a5-a8-e8-e5 per mantenere il pedone “a” sotto controllo;
  2. il Nero deve evitare di effettuare una liquidazione dei pedoni sul lato di Donna se alla fine il Re bianco si troverà più vicino di quello Nero al pedone f7;
  3. il Bianco ha una riserva di tempi (in particolare la spinta c2-c3) che può fargli vincere posizioni di blocco reciproco;
  4. il Bianco può sostenere la spinta in b5 con il pedone c in c4;
  5. l’eventuale spinta del Nero in c6 blocca una casa importante per le manovre del Re nero, mentre il Re Bianco ha molto più spazio per manovrare.

Il Nero deve contrastare il piano del Bianco di organizzare la spinta in b5, creare un pedone passato lontano e vincere grazie al pedone “f”. Lo può fare in tre modi: contrattaccare andando a prendere il pedone f6 (55. … Re6), bloccare la spinta in b5 con il pedone “c” (55. … c6), portare il Re a sostegno e reagire in conseguenza dei tentativi del Bianco (55. … Rc6 o 55. … Rd6). Come vedremo, la differenza tra le ultime due opzioni sembra minima, ma è in realtà enorme.

Il Nero gioca 55. … Re6
Nella posizione del diagramma, il Nero non può giocare 55. … Re6 e guadagnare il pedone f6 a causa della spinta in b5 che libera il pedone “a” (tema 1).

Il Nero gioca 55. … c6
Consideriamo adesso l’opzione 55. … c6 per bloccare ogni idea di spinta in b5. Dopo 56. Rc3 il Nero ha due possibilità: puntare sul pedone f6 e sulla “corsa del suo pedone “f” oppure tentare di creare impedire la penetrazione del Re Bianco sulle case nere:

A – Vediamo l’esito della “corsa di pedoni”: 56. … Re6 57. Rd4 Rxf6 58. Rc5 Rg5 59. Rxc6 f5 60. b5! (questa spinta è sempre decisiva) 

Giri-Hou Yifan - Diagramma 2 (c6 e corsa di pedoni)
Giri-Hou Yifan – Analisi dopo 55. … c6 e corsa di pedoni – Mossa al Nero

60. … f4 61. bxa6 f3 62. a7 f2 63. a8=D f1=D 64. Dg8+ e il finale è vinto facilmente dal Bianco grazie al pedone “a”;

B – Neanche la strategia di blocco funziona: 56. … Re6 57. Rd4 Rd6 58. c3! (il tempo vincente – tema 3) 58. … Rd7 59. b5! (di nuovo! Non va bene 59. Rc5? Rc7 e il Bianco non ha più tempi da guadagnare) 59. … axb5 (59. … cxb5 60. Rxd5 è una vittoria facile per il Bianco) 60. Rc5 Rc7 61. a6 e il Nero non ha modo di mantenere il blocco

Giri-Hou Yifan - Diagramma 3 (c6 e blocco)
Giri-Hou Yifan – Analisi dopo 55. … c6 e tentativo di blocco – Mossa al Nero

61. … d4 62. cxd4 b4 63. a7! Rb7 64. Rxb4 Rxa7 65. Rc5 Rb7 66. Rd6 Rb6 67. Re7 e il pedone “f” deciderà (tema 2)

Rimangono quindi due sole mosse per il Nero: 56. … Rc6 e 56. … Rd6. Una delle due patta, l’altra perde, ma è difficile calcolare tutto. Vediamo come prima cosa come è andata in partita.

Il Nero gioca 55. … Rc6
Hou Yifan ha valutato che la spinta in b5 del Bianco è comunque una grave minaccia e ha giocato 56. … Rc6? Non è semplice vedere immediatamente perchè questa mossa sia un errore. Giri ha continuato con la forte 57. c4!, che rinnova la minaccia di spinta in b5 (tema 4).

Giri-Hou Yifan - Diagramma 4 (Partita dopo 56. c4!)
Giri-Hou Yifan – Posizione dopo 56. c4! – Mossa al Nero

Non avendo modo di giocare c6 visto che la casa è occupata dal Re (tema 5), il Nero è stato costretto a spingere il pedone 56. … d4. Le alternative infatti sono tutte perdenti non tanto per l’eventuale perdita del pedone d5, quanto per la solita spinta in b5 (56. … Rd7 57. cxd5 Rd6 58. b5! oppure 56. …Rd6 57. b5! dxc4+ 58. Rxc4 axb5+ 59. Rxb5); d’altra parte, dopo 56. … dxc4 57. Rxc4 il Nero è in zugzwang e non può impedire la spinta tematica in b5.

Dopo la mossa della partita, il Bianco può sfruttare la maggiore libertà di manovra (tema 5) con 57. Rc2! Rd6 (altre mosse perdono ovviamente il pedone d4) 58. Rd2!

Giri-Hou Yifan - Diagramma 5 (Partita dopo 59. Rd2!)
Giri-Hou Yifan – Posizione dopo 58. Rd2! – Mossa al Nero

Questa è una posizione critica, nella quale fanno capolino altri temi caratteristici dei finali di Re: il trabocchetto, la triangolazione e lo zugzwang.

Escludendo 58. … Re6 (a causa, come ormai sappiamo, di 59. b5), rimangono 3 possibilità.

A – Il tentativo di blocco dopo 58. … Rd7 (o 58. … Rc6) 59. Rd3 Rd6 60. Rxd4 c5+ 61. bxc5 Rc6

Giri-Hou Yifan - Diagramma 6 (Rd7 e blocco in c6)
Giri-Hou Yifan – Analisi dopo 55. … Rc6 e tentativo di blocco in c6 – Mossa al Bianco

Il Bianco vince facilmente con 62. Re4 Rxc5 63. Re5 Rc6 64. Rd4 Rd6 65. c5+ Re6 66. c6 Rd6 67. c7 Rd7 68. Rd5 Rxc7 69. Rc5 e grazie all’opposizione il Bianco guadagnerà prima il pedone a6 e poi, una volta abbandonato il pedone “a”, il pedone f7.

B – Il tentativo di sostenere il pedone d4 con 58. … c5. Il Bianco non deve giocare 59. b5? perchè dopo 59. … Rc7 la partita è patta, bensì 59. bxc5. Se adesso il Nero riprende il pedone con 59. … Rxc5 60. Rd3 ecco comparire il trabocchetto!

Giri-Hou Yifan - Diagramma 7 (c5 e trabocchetto)
Giri-Hou Yifan – Analisi dopo 55. … Rc6 e tentativo di spinta in c5 – Mossa al Nero

Come tutti sanno, in questa posizione chi ha la mossa perde: in questo caso il Nero. Hou Yifan avrebbe quindi dovuto giocare 59. … Rc6, a cui il Bianco deve rispondere con 60. Rc2! (e non con 60. Rd3 per non cadere lui vittima del trabocchetto dopo 60. … Rxc5) forzando il Nero a giocare 60. … d3 61. Rxd3 Rxc5 62. Rc3 (c’è sempre tempo per sbagliare: 62. Re4 Rxc4 è patta) ed entrando in una continuazione simile a quella vista in precedenza nella qualle alla lunga il Bianco guadagna il pedone f7.

Hou Yifan ha preferito la terza opzione, 58. … c6. Giri ha continuato a sfruttare il vantaggio di spazio (tema 5) e anziché giocare 59. Rd3? (che giustificherebbe l’ultima mossa del Nero e porterebbe solo alla patta dopo 59. … c5!) ha giocato 59. Re2! Adesso che la casa c6 è bloccata, il Nero non ha scelta: deve retrocedere con il Re, visto che andare in e5 o in e6 permetterebbe la spinta vincente in b5 (tema 1). Dopo 59. … Rd7 60. Rd3 Rc7 61. Rxd4 Rd6 il Bianco ha guadagnato un pedone, ma deve ancora giocare con attenzione. Come eliminare il blocco tentato dal Re nero? Semplice, con una triangolazione! 62. Rd3 Rc7 63. Re4 Rd6 (se 63. … Rd7, allora 64. b5! cxb5 65. cxb5 axb5 66. Rd5 e alla fine il Re catturerà il pedone f7) 64. Rd4 e il Nero è in zugzwang.

Giri-Hou Yifan - Diagramma 8 (finale)
Giri-Hou Yifan – Posizione finale – Il Nero ha abbandonato

Per evitare l’ingresso del Re in c5, il Nero dovrebbe infatti spingere in c5, rientrando, dopo la cattura in c5, in una delle varianti perdenti viste in precedenza. 1-0

Cosa doveva quindi giocare Hou Yifan nella posizione iniziale di questa analisi?

Il Nero gioca 55. … Rd6
Dopo questa mossa, il Bianco ha tre principali alternative: l’ingresso di Re, la spinta in c4 e la spinta in b5. Vediamole rapidamente:

A – L’ingresso di Re non porta a nulla dopo 56. Rc3 c5 57. bxc5+ Rxc5 58. Rd3 d4 59. Re4 Rc4 60. Re5 Rc5 e patta. Il Bianco deve utilizzare il pedone c attivamente.

B – La spinta immediata 56. c4 ugualmente non mette in difficoltà il Nero dopo 56. … dxc4 57. Rxc4 c6 Questa è la principale diffferenza con le varianti possibili dopo 55. … Rc6: il Nero adesso ha a disposizione questa difesa di pedone che di fatto impedisce ogni tentativo di spinta in b5. Ad esempio 58. Rd4 Rd7 59. Re5 Rc7 60. Rd4 Rd7 e patta.

Non resta che la spinta tematica in b5, la cui minaccia, ricorderete, ha convinto Hou Yifan a giocare 55. … Rc6. Le varianti sono interessantissime. Dopo 56. b5! axb5 (forzata) 57. Rb4 il Nero ha due soli modi per difendere il pedone b5.

C – A 57. … Rc6 segue la decisiva 58. c3! (ricordate il tema 3?)

Giri-Hou Yifan - Diagramma 9 (Rd6 e Rc6)
Giri-Hou Yifan – Analisi dopo 55. … Rd6 e difesa di Re – Mossa al Nero

Il Nero è in zugzwang e deve abbandonare il pedone b5, con vittoria semplice del Bianco.

Visto che non funziona neanche il tentativo 57. … c5+ 58. Rxb5 c4 59. a6 Rc7 60. Rc5 e i due pedoni neri cadono, il Nero avrebbe dovuto difendere il pedone b5 con 57. … c6, con il seguito 58. a6 Rc7 59. Rc5.

Giri-Hou Yifan - Diagramma 10 (Rd6 e c6)
Giri-Hou Yifan – Analisi dopo 55. Rd6 e difesa di pedone – Mossa al Nero

La situazione sembra disperata, ma c’è una risorsa che abbiamo già incontrato in precedenza: il sacrificio di uno dei pedoni neri con 59. … b4! (va bene anche 59. … d4! con un seguito analogo) a cui segue 60. a7 Rb7 61. Rxb4 Rxa7 62. Rc5 Rb7 63. Rd6.

Giri-Hou Yifan - Diagramma 11 (Rd6 e c6)
Giri-Hou Yifan – Analisi dopo 55. … Rd6: tutto finito? – Mossa al Nero

Sembra che il Bianco abbia ormai partita vinta, visto che andrà inesorabilmente a catturare il pedone f7, il Re nero non può fare nulla e i pedoni sono lontanissimi dalla promozione. E probabilmente qui si era fermata Hou Yifan nelle sue analisi, quando aveva optato per 55. … Rc6. E invece proprio in questa posizione il Nero ha la salvezza a portata di mano.

La mossa che patta è 63. … d4! La retromarcia del Re bianco non porterebbe a nulla dopo 64. Rc5 Rc7 65. Rxd4 Rd6 e quindi la continuazione è forzata: 64. Re7 c5 65. Rxf7 c4 66. Rg6 d3 67. cxd3 cxd3 68. f7 d2 69. f8=D d1=D con finale evidentemente patto. Alla fine, il tema 2 non era una verità assoluta! O meglio, il Nero è riuscito a non “effettuare una liquidazione dei pedoni sul lato di Donna”, mantenendo il minimo sufficiente per il suo controgioco.

Un’occasione persa per la cinese, ma una bella opportunità per noi di rivedere tanti elementi dei finali di Re!

Passiamo adesso alla cronaca dopo l’8° turno dei tornei del Tata Steel 2018.


Torneo Masters

WaZ M 2018 - Tabellone (8)
Tata Steel 2018 – Tabellone Masters dopo l’8° turno

Mamedyarov è stato autore di una breve fuga in avanti, subito bloccata da Giri, che lo ha battuto all’ottavo turno. Carlsen li ha affiancati dopo una fortunosa vittoria con Jones (il norvegese ha perso un pezzo alla 18ª mossa complice una svista colossale, ma è riuscito a trovare qualche motivo per continuare, aiutato in ciò dall’avversario che ha finito addirittura per perdere), mentre Anand ha ceduto a Kramnik al settimo turno. Rimangono in fondo alla classifica Caruana e Wei Yi, che si lasciano alle spalle solamente Adhiban e Hou Yifan.

WaZ M 2018 - Classifica (8)
Tata Steel 2018 – Classifica Masters dopo l’8° turno (vittorie, patte, sconfitte)

Oggi turno di riposo: si riprende martedì 23 con la sfida Anand-Carlsen.


Torneo Challengers

WaZ C 2018 - Tabellone (8)
Tata Steel 2018 – Tabellone Challengers dopo l’8° turno

Anton Korobov, in testa con un punto di vantaggio dopo il settimo turno, ha commesso una leggerezza contro Amin ed è stato prontamente punito. Grazie a questa sconfitta, Vidit lo ha raggiunto in testa; la coppia ha due punti di vantaggio (dopo 8 turni!) su un gruppo di ben 7 giocatori.

WaZ C 2018 - Stripes (8)
Tata Steel 2018 – Tabellone Challengers dopo l’8° turno

La sfida tra i due battistrada, che quasi sicuramente risulterà decisiva per la vittoria finale, è in programma per l’11° turno.

3 thoughts on “Wijk aan Zee: a lezione di finali

  1. Bellissimo articolo e bellissimo lo studio del finale. Come dicevamo sabato stamattina ho messo la posizione sulla scacchiera e stasera come dopo lavoro mi aspetta un analisi profonda.

    1. Grazie, Dimitri. Era in effetti il finale di cui parlavamo sabato. I computer sono utili e per molte cose insostituibili, ma il piacere di giocare le varianti sulla scacchiera rimane sempre insuperabile a mio parere.

Rispondi a UnoScacchista Annulla risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: