L’India prepara il suo nuovo campione

(UnoScacchista)
Abbiamo parlato qualche giorno fa del grande risultato ottenuto da Rameshbabu Praggnanandhaa, che a 12 anni, 10 mesi e 14 giorni ha conseguito il titolo di Grande Maestro, secondo più giovane di sempre e, ad oggi, più giovane GM in circolazione. L’india lo ha accolto con gioia e manifestazioni di giubilo al suo rientro a Chennai, ma anche Anand ha voluto mostrare il suo compiacimento per il risultato di Praggu, invitandolo a casa sua per parlare di scacchi.

La foto di Arun Sankar (per Agence France-Presse) che apre il post ritrae il neo-GM festeggiato e sorridente al suo ritorno a Chennai, ma le ragioni per essere felice non sono di certo terminate per lui: l’ex-campione del mondo Anand, idolo sportivo assoluto in India, lo ha voluto invitare a casa sua Giovedì scorso.

L’incontro, raccontato dal Times of India, è iniziato come un’occasione per felicitare il ragazzo assieme a sua sorella Vaishali e al suo allenatore Ramesh, ma si è poi inevitabilmente trasformato in una “chiacchierata” scacchistica, con i due GM che hanno analizzato e commentato insieme partite, finali e qualche posizione.

Anand e Praggu nella foto di Times of India

Se Praggu si è detto emozionato per aver potuto incontrare uno dei suoi idoli (ci ha tenuto a specificare che la sua stima non si limita al giocatore, ma anche a quello che Anand è e fa lontano dalla scacchiera), Anand non solo ha lodato le capacità e l’intuito mostrato dal giovane GM durante il loro incontro, ma gli ha anche voluto dare qualche consiglio pratico per la sua carriera. Li traduco nel seguito perché fa piacere leggere come il 48enne Anand abbia voluto aiutare il 12enne Praggnanandhaa nelle sfide che dovrà affrontare durante la carriera di scacchista professionista.

Farsi degli amici: Anand “Gli ho detto di provare a farsi degli amici nel circuito perché se giochi molti tornei – cosa che sicuramente farà – è sempre di aiuto ad avere qualche amico. Sia che tu abbia avuto una buona o una brutta giornata, potrai uscire con gli amici e rilassarti.
Abituarsi a cibi diversi: Anand “Quando sei in viaggio non puoi sempre avere le cose che preferisci; è utile sperimentare un po’ e imparare ad allargare i propri gusti. Se esci a cena con un gruppo di giocatori e tu fai lo schizzinoso, rischi di perdere la possibilità di passare del tempo con loro e conoscerli meglio.

Per i consigli tecnici ci sarà tempo e Praggu ne avrà bisogno nella misura in cui riterrà opportuno, ma questi consigli pratici di un veterano globetrotter degli scacchi sono stati sicuramente un regalo gradito, che magari comincerà a mettere a frutto durante la sua prima “uscita” da GM, il torneo Master di Léon (Spagna) dal 5 al 7 Luglio prossimi.

Adesso conoscete anche voi i segreti di Anand: avere degli amici scacchisti ovunque e uscire a cena con loro, gustando le specialità locali. Ehi, ma non è quello avete sempre fatto?

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by WordPress.com.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: