#CarlsenCaruana – R1, Carlsen spreca un’occasione d’oro

(GM Sergio Mariotti e Uberto Delprato)
Con la mossa inaugurale di Woody Harrelson, ieri è cominciato anche sulla scacchiera il match Mondiale 2018. Mentre ancora crepitavano le decine di macchine fotografiche, è comparsa sulla scacchiera una Siciliana Rossolimo (ricordate la nostra domanda di Agosto?). Alla fine è stata patta, ma Carlsen è stato un passo dalla vittoria: “Un salvataggio fortunato” ha dichiarato Caruana.
AGGIORNATO con il video della Conferenza stampa dopo la partita.

[L’inizio della partita – Foto di Giulia Delprato]


Se Carlsen avesse potuto esprimere un desiderio per il mondiale, non avrebbe di certo chiesto di più che ottenere, con il Nero, la posizione che era ieri sulla scacchiera poco prima della 40ª mossa!

Invece, seguendo lo sfortunato schema del loro ultimo incontro di Saint Louis, Carlsen non è stato in grado di convertire il vantaggio in vittoria, complice, anche stavolta, una difesa coriacea di Caruana.

Nella conferenza stampa di fine partita i due giocatori sono sembrati sottotono, certamente a causa delle 7 ore di gioco, ma anche delle emozioni che la partita si lascia dietro.

10.11.18, ore 16:00 – Aggiunto video di Uberto Delprato relativo alla Conferenza stampa dopo la partita.

Carlsen, che è riuscito a “mettere sotto” lo sfidante in maniera convincente, ha affermato, a denti stretti, che una patta con il Nero è sempre un risultato positivo, ma è evidente che deve essere furioso perché occasioni del genere potrebbero non ripetersi.

Magnus Carlsen: bicchiere mezzo vuoto (Foto di Giulia Delprato)

Caruana, che è riuscito a salvare una posizione disperata, non solo ha sprecato un Bianco, ma ha subìto il gioco del Campione: la patta va anche bene per il match, ma le ragioni di preoccupazione sono molte.

Fabiano Caruana: bicchiere mezzo pieno (Foto di Giulia Delprato)

I due si ritroveranno di nuovo di fronte tra poche ore, nella seconda partita. Stavolta Carlsen ha il Bianco (anzi, a dirla tutta, avrà il Bianco in 4 delle prossime 6 partite).

Fila all’ingresso per l’inizio del mondiale (Foto di Uberto Delprato)

3 thoughts on “#CarlsenCaruana – R1, Carlsen spreca un’occasione d’oro

Add yours

  1. Ieri Caruana ha resistito eroicamente contro tre Mostri che lo avevano accerchiato: Carlsen, lo Zeitnot e, a un certo punto, anche lo Zugzwang. Il primo si è afflosciato, gli altri due si sono dileguati. Questi elementi potrebbero condizionare le prossime partite, in un senso o nell’altro…

  2. 38… Tg3 sarebbe stata la fusione tra scacchi moderni e classici, con un sacrificio di qualità che un altro grande del passato avrebbe fatto ad occhi chiusi: Tigran Petrosjan. Lui mostrò a più riprese come il valore dei pezzi potesse avere un valore relativo e giocò spesso questi sacrifici, a volte senza nessun apparente compenso, dimostrando di comprendere la posizione sulla scacchiera meglio di chiunque altro. Ironia della sorte vuole che agli occhi della maggioranza degli scacchisti abbia rappresentato il classico stereotipo di giocatore difensivista e passivo. Carlsen sicuramente conosce le sue partite ed i suoi sacrifici che si sarebbero ben sposati con la sua posizione, e l’unica spiegazione che lo deve aver spinto a non effettuare detto sacrificio è stata la mancanza di tempo che lo ha indotto a scegliere varianti da lui ritenute più sicure. Oppure potrebbe essere stato preso da quel timore ancestrale descritto dallo stesso Petrosjan: “…Poco alla volta sono giunto alla conclusione che, quando uno scacchista deve decidersi a sacrificare la qualità, la sua maggiore difficoltà è di ordine puramente psicologico”. Di sicuro però c’è che ha dato a Caruana un bel segnale di forza, ed il buon Fabiano dovrà far tesoro di questa partita ed adottare delle adeguate contromisure per non trasformare il match in un’autentica sofferenza.

  3. Caruana ha salvato mezzo punto, spero che sia stata l’emozione di un match per il titolo che gli abbia fatto perdere il filo .
    Con il bianco non ha apposto resistenza ai tentacoli di carlsen, finendo in una posizione senza controgioco .
    Bravo a salvarsi sfruttando il pedone e5 e la spinta in b4, però rimane il dubbio che il campione abbia mancato il colpo del KO, già alla prima partita !
    Ora 4 bianchi nelle prossime 6 per Magnus
    Più di 5 ore di gioco , più di 100 mosse giocate , delle quali quasi 100 a difendere una posizione senza possibilità di vittoria ..
    Un inizio da incubo per lo sfidante , ma il mezzo punto è stato salvato e tutto è ancora da giocare .
    Spero che oggi la partita sia più tattica che strategica , ma il pallino c’e L’ha il Campione e credo che deciderà lui il terreno dello scontro .

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by WordPress.com.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: