Anatolij Gavrilovic Ufimtsev

(Riccardo M.)

Tra le figure minori degli scacchi dell’ex Unione Sovietica un posto di chiaro riguardo spetta di sicuro ad Anatolij Gavrilovič Ufimcev (o Ufimtsev: Omsk, 11.5.1914 – Kostanay, 2.7.2000).

“Minori” per modo di dire! Ufimtsev ha uno strano record quasi imbattibile: i suoi migliori risultati risalgono agli anni 1926, 1927 e … 1999. Ben 73 di distanza! Nel 1926, quando aveva 12 anni, tenne una simultanea contro i cadetti della scuola di fanteria di Omsk: 28 vinte e due patte! Nel 1927 giocò il campionato juniores della Siberia a Novosibirsk: primo con 10 su 10! Nel 1999, a 85 anni, vinse il campionato della regione di Kostanay.

La precocità di Anatolij è dovuta agli insegnamenti avuti dal padre e dal nonno quando aveva appena 6 anni. La longevità forse al fatto di essersi scacchisticamente risparmiato molto durante la sua vita, dal momento che questo gioco è sempre e soltanto stato per lui un semplice hobby, un passatempo domenicale.

Lui era un economista. Lavorava a Kostanay, nel Kazakistan settentrionale. Diventò vice presidente del dipartimento di pianificazione del comitato esecutivo regionale. Non giocò praticamente quasi mai fuori dal suo Kazakistan, del quale fu campione per ben undici volte. Una delle poche eccezioni si ebbe nel 1946, quando a Tbilisi partecipò, vincendola a sorpresa, alla semifinale del Campionato sovietico, qualificandosi così per la finale di Leningrado (febbraio-marzo 1947). Qui sperimentò la sua “arma segreta”: 1.e4 d6 2.d4 Cf6 3.Cc3 g6, ovvero quella difesa che avrebbe preso anche il suo nome (Pirc/Ufimtsev), ma giunse appena 13°-15°.

Risale al torneo di Omsk 1944 la sua partita più bella, quella in cui ebbe il Nero contro Boleslavsky (e non fu una Pirc/Ufimtsev, ma una francese). Nella posizione che ieri vi ha mostrato Topatsius, cioè questa:

Black to move and win
Boleslavsky-Ufimtsev, Omsk 1944

Ufimtsev non si è affatto preoccupato della sua Regina ed ha continuato così: 20. … Thg8!

E adesso, povero Boleslavsky?
Se 21.g3 Cxg3! 22.hxg3 Txg3+ 23.fxg3 Dxe3+ 24.Rh1 Dh6+ 25.Rg2 Txg3+ 26.Rf2 Tg2+!
Se 21.Axb6 Txg2+ 22.Rh1 Txh2+ 23.Cxh2 Cf2 matto

Il Bianco ha giocato la relativamente più sana 21.Ce1, ma evidentemente Ufimtsev aveva già visto tutto: 21. … Txg2+! 22.Cxg2 ed è arrivato qui il colpo di grazia con 22. …Cd2!, lasciando per la terza mossa consecutiva la propria Donna in presa!

Boleslavsky-Ufimtsev dopo 22... Cd2
Boleslavsky-Ufimtsev dopo 22. … Cd2!

Non potendosi giocare 23. f3 per 23. … Dxe3+ 24.Rh1 Dh6, Boleslavsky ha dato la Donna con 23.Dd5, abbandonando comunque pochi tratti più tardi: 0-1.

Ufimtsev-Tal
Ufimtsev contro Tal

Oltre a dedicarsi allo studio delle aperture, Anatolij Ufimtsev fu anche giocatore per corrispondenza e arbitro. Insomma, un bambino prodigio e (soprattutto per sua scelta) un campione mancato. Quelle che non gli mancarono, nelle rare occasioni e a dimostrazione delle sue, mai del tutto emerse, capacità, furono le vittorie contro alcuni celebri nomi: V.Smyslov, A.Kotov, S.Flohr, T.Petrosian, S.Furman.

Gli amici kazaki di Kostanay non lo dimenticheranno: una targa è affissa sul portone della casa dove abitava e ogni anno vi si tiene il “Memorial Ufimtsev”.

E adesso, cari lettori, forza e coraggio: un po’ di pratica di nero con la “difesa Ufimtsev” non può che farvi bene e portarvi fortuna!

2 thoughts on “Anatolij Gavrilovic Ufimtsev

Add yours

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by WordPress.com.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: