Caruana sempre in forma (nonostante Izoria)

(Uberto D.)
Al Campionato USA che si sta giocando a Saint Louis Caruana continua con il suo eccellente stato di forma, come se l’aver vinto il Torneo dei Candidati gli avesse dato una ulteriore razione di fiducia in se stesso che lo rende andora più vincente. Ma, stranamente, fino ad ora ha fatto maggior scalpore il torneo di Zviad Izoria, GM di origini georgiane, che pochi conoscevano fino a quando ha battuto prima Caruana e poi Nakamura!

Come prima cosa, vediamo la classifica dopo 7 turni.

Caruana continua a vincere, e lo fa in maniera spesso dominante. Ha “smontato” le difese francesi di Lenderman e di Akobian con attacchi brillanti e ha battuto Robson di nuovo con la Difesa russa, che sta diventando veramente un’arma letale nelle sue mani.

Eppure al 4° turno la sua voglia di vincere lo ha tradito, quando ha tentato di forzare una posizione obiettivamente pari contro il GM Zviad Izoria.

Izoria si è quasi scusato per aver vinto una posizione del genere, ma, come tutti ben sapppiamo, tutti possono commettere errori e uno sfidante al titolo di campione del mondo non fa eccezione.

Fino a qui, già sarebbe una bella storia di Davide contro Golia, ma ieri Izoria ha deciso di raddoppiarla, battendo anche Nakamura! Va detto che Hikaru sta giocando male e ieri ha buttato là un’apertura abbastanza inguardabile, ma l’ex-georgiano non si è fatto sfuggire l’occasione.

Nakamura ha perso per il tempo, ma la partita è anche persa sulla scacchiera. Se aggiungiamo il fatto che Izoria ha pattato anche con Wesley So, capite bene che razza di torneo stia facendo.

Insomma un Campionato all’insegna delle sorprese, non ultima la posizione di leader di Shankland, che sta confermando, di conseguenza, la sua selezione come membro della squadra USA alle Olimpiadi.

Quattro turni alla fine: Caruana può ancora realizzare un filotto memorabile: Candidati, Grenke, Campionato USA (e, escludendo Wijk aan Zee, anche il London Chess Classic del 2017). Carlsen, che non sta brillando a Shamkir, avrà buone ragioni per prepararsi molto meglio di quanto fece per il match contro Karjakin!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by WordPress.com.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: