Uno Scacchista

Annotazioni, Spigolature, Punti di vista e altro da un appassionato di cose scacchistiche

Stranezze in apertura/17

5 min read

(del GM Sergio Mariotti)
Una partita che mi risveglia dolci ricordi del Mariotti giovane, del Mariotti che quando giocava non voleva compromessi, del giocatore che allora lottava tenacemente conto tutti con decisione e grande coraggio.

Un torneo, l’Interzonale di Manila, di cui ho molti rimpianti, perché in tale manifestazione ho perso punti importanti con gli ultimi in classifica ed ho gettato al vento altri importanti punti perdendo o pareggiando partite addirittura facilmente vinte e con giocatori di alto livello.

Potevo forse qualificarmi per i match dei candidati validi per la corsa al mondiale, e forse sarebbe stato un risultato troppo grande per un non professionista come me, ma senza falsa modestia sarebbe potuto succedere, e per gli scacchi italiani sarebbe stato un successo veramente insperato, ma purtroppo ho pagato la mia scelta di essere un lavoratore invece che uno scacchista a tempo pieno, visto che ho lavorato anche il lunedì prima di partire, sono andato nelle Filippine il martedì ed ho iniziato a giocare il mercoledì, dall’altra parte del mondo e con una temperatura di percepiti 45 gradi con altissimo tasso di umidità, quando tutti gli altri giocatori erano a Manila già da parecchi giorni per assuefarsi al clima torrido che c’era sull’isola.

La prima settimana sono stato malissimo fisicamente, ed il gioco ne ha risentito perché ho perso diverse partite da giocatori che poi si sono classificati agli ultimi posti, e dopo ho racimolato 8 punti su 10 giocando con i vari Spassky, Balashov, Mecking, Polugaevsky, Torre ed altri forti G.M. ottenendo un piazzamento abbastanza buono e alla pari dell’ex campione del mondo Boris Spassky, rimanendo però sempre con il dubbio di cosa sarebbe successo se anche io mi fossi recato nelle Filippine una settimana prima e fossi riuscito a giocare al meglio anche le prime partite del torneo!!

MARIOTTI – BIYIASAS
Manila 1976, Torneo interzonale
Difesa Benoni

La partita con Biyiasas fa parte degli strani gambetti che giocavo allora e con i quali ottenevo buoni successi.

Un caro saluto a tutti, Sergio Mariotti.


Se volete rivedere le altre “Stranezze in apertura” di Sergio Mariotti:


Sergio Mariotti è nato a Firenze il 10.8.1946. Campione italiano nel 1969 e 1971, MI nel 1969 e GM (il primo italiano) nel 1974, dopo il bronzo individuale alle Olimpiadi di Nizza, quando la rivista “Chess Magazine” lo battezzava come “The italian fury”. Nel 1976 è stato buon 10° all’Interzonale di Manila. In Italia ha vinto ovunque negli anni ’70, ma all’estero ha giocato pochi tornei, anche per motivi di lavoro. E’ stato Presidente FSI (1994-1996) e in seguito commissario tecnico della squadra nazionale.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: